Commenta

Farmacia, a Casalmaggiore
chiusura per tre giorni per
il nuovo magazzino mobile

"Si tratta di un investimento, sostenuto in ambito Industria 4.0, che consentirà all’Azienda di dedurre un maggior costo figurativo - spiega Marco Ponticelli, presidente di Afm - rispetto a quello sostenuto per l'acquisto del bene, ovvero un incentivo fiscale orizzontale".

CASALMAGGIORE – L’Azienda Farmaceutica Municipale rende nota la chiusura temporanea al pubblico della Farmacia Comunale di Casalmaggiore, in Piazza Garibaldi 8, nelle tre giornate di lunedì 15, martedì 16 e mercoledì 17 gennaio, allo scopo di consentire lo svolgimento delle operazioni di montaggio ed installazione del magazzino automatico; saranno regolarmente aperte le altre due unità farmaceutiche comunali di Casalbellotto (da lunedì a sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00) e di Vicobellignano (da lunedì a sabato dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 15.30 alle ore 19.00).

Verrà installato un impianto automatico a magazzino mobile, con stoccaggio a posti singoli, in sostituzione delle tradizionali cassettiere manuali; grazie alla combinazione del principio comprovato di magazzino mobile e di una disposizione intelligente e flessibile degli scaffali, per la farmacia sarà possibile ottenere uno sfruttamento ottimale degli spazi. Le confezioni verranno assegnate a posti d’immagazzinamento chiaramente definiti ed ordinati secondo le dimensioni della confezione, mentre l’accesso rapido e semplice consentirà al personale farmaceutico di risparmiare tempo ed all’Azienda di ridurre i costi. “Verranno eliminate dunque le ricerche a vuoto – spiegano dalla Farmacia – o le dispendiose corse di ottimizzazione dell’immagazzinamento; anche in caso di blackout è garantito un semplice prelievo manuale delle confezioni: l’intelligente tecnologia del motore consentirà inoltre anche un risparmio dell’energia elettrica. Verranno infine ottimizzati i tempi di immagazzinamento delle confezioni”.

“Si tratta di un investimento, sostenuto in ambito Industria 4.0, che consentirà all’Azienda di dedurre un maggior costo figurativo – spiega Marco Ponticelli, presidente di Afm – rispetto a quello sostenuto per l’acquisto del bene, ovvero un incentivo fiscale “orizzontale”, attivabile dall’Azienda nel proprio bilancio; difatti il macchinario che verrà installato godrà dei benefici previsti dall’agevolazione fiscale, introdotta dal Piano nazionale Industria 4.0, del c.d. iper-ammortamento, con conseguente riduzione del costo di acquisto nella misura di ca 2/3, a seguito dell’effetto fiscale positivo spalmato nel corso del regolare processo di ammortamento del bene. Un’importante investimento, unitamente ad altri già realizzati ed ulteriori in programma, che palesa la capacità dell’Azienda Farmaceutica Municipale s.r.l. di Casalmaggiore, in conformità ai propri obiettivi strategici di crescita costante e duratura, di innovarsi attraverso le nuove tecnologie (digitali e non), previste dalla quarta rivoluzione industriale, ovvero dal Piano Nazionale Industria 4.0 / Impresa 4.0, funzionali a cogliere una serie di vantaggi (flessibilità, velocità, integrazione, sicurezza, sostenibilità, innovazione) che garantiscono un significativo aumento di produttività e di competitività”.

Intanto in organico sono entrate, proprio da gennaio, la dott.ssa Sabrina Bini, in servizio presso la farmacia comunale di Casalmaggiore e la dott.ssa Sara Paternieri, in servizio presso la farmacia comunale di Vicobellignano: “Due assunzioni a tempo indeterminato – spiegano da Afm – perfezionate a conclusione della selezione ad evidenza pubblica, per titoli e prove d’esame, per la formazione di graduatoria da cui attingere per l’assunzione a tempo indeterminato – full-time , esperita dall’Azienda nel corso del mese di novembre scorso, nell’ottica di un progressivo consolidamento delle risorse umane. Sono due farmaciste, con comprovata esperienza lavorativa profusa in altre realtà pubbliche e private, che spenderanno la propria professionalità a vantaggio sia dell’Azienda ma, soprattutto della collettività”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti