Commenta

Asola: ultimo mese per la
mostra "Il cibo dipinto"
Diversi eventi in programma

ASOLA – Ultimo intenso mese per la mostra pittorica “Il cibo dipinto” al Museo Goffredo Bellini, che chiuderà i battenti domenica 28 gennaio. I dipinti selezionati per l’esposizione dai curatori della mostra Gianluca Bottarelli, Vincenzo Denti e Mario Amedeo Lazzari, propongono al visitatore un percorso che evidenzia il legame inscindibile nei secoli tra arte e cultura gastronomica. I quadri, provenienti da musei lombardi e privati che spaziano tra il XVII e il XX secolo, sono il cuore artistico di un itinerario sul cibo a 360 gradi, dunque anche enogastronomico, turistico, sensoriale e didattico, che ha portato all’organizzazione di diversi eventi collaterali all’esposizione, ma sembre con il cibo protagonista. Appuntamenti che hanno riscosso a novembre e dicembre (la mostra è stata aperta a fine ottobre) largo consenso. Gennaio non sarà da meno. Dopo la sosta per le festività, si riparte con quattro eventi per tutti i gusti, organizzati dall’amministrazione comunale di Asola: si va dalla degustazione di sabato 13 gennaio a cura della 
Società Agricola Naviglio di Goito, alla conferenza di storia 
dell’arte di domenica 14, curata dalla dr.ssa Raffaella Colace autrice del saggio 
pubblicato sul catalogo della mostra, fino all’archeologia con un
o studio della dr.ssa Maria Bosco per poi concludere con il cibo visto 
con gli occhi degli studenti dell’IIS “S. Giovanni Bosco” e dell’IIS “G. Falcone”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti