Cronaca
Commenta

Rapina sull'autobus, poi fugge dai domiciliari e aggredisce Carabinieri: 60enne arrestato

Gli uomini dell’Arma, dopo la rapina, lo hanno condotto agli arresti domiciliari a casa sua dove avrebbe dovuto rimanere fino alla giornata di lunedì in vista del rito direttissimo, ma il pensionato non ha resistito alla tentazione di uscire dall’abitazione.

Fine settimana movimentato per un pensionato 60enne residente nella provincia del basso cremonese. L’uomo, venerdì scorso, era stato arrestato dai Carabinieri di Cremona per una rapina commessa in centro città, presso la fermata dell’autobus “Ospedale Maggiore”, in danno di una donna di mezza età e per l’aggressione all’autista ed ad un passeggero del pullman.

Gli uomini dell’Arma lo hanno condotto agli arresti domiciliari a casa sua dove avrebbe dovuto rimanere fino alla giornata di lunedì in vista del rito direttissimo, ma il pensionato non ha resistito alla tentazione di uscire dall’abitazione per andarsene comodamente al bar del paese, pensando di poterla fare franca. Purtroppo per lui, però, le cose non sono andate così come si aspettava. Infatti, i Carabinieri, questa volta delle Stazioni di Sospiro e San Daniele Po, con l’ausilio di un equipaggio del Norm della Compagnia di Casalmaggiore, lo hanno immediatamente rintracciato all’interno del bar ed arrestato per evasione.

Durante le fasi dell’arresto l’uomo, non soddisfatto delle sue gesta, ha pensato bene anche di aggredire con spintoni e calci i militari venendo arrestato anche per resistenza a pubblico ufficiale. Questa mattina, la prima parte dell’epilogo della vicenda. Il Tribunale di Cremona ha emesso nei suoi confronti una misura di custodia cautelare in carcere immediatamente eseguita dai militari delle Stazioni di Sospiro e San Daniele Po in attesa del processo fissato per la metà del mese di marzo.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti