Commenta

Teatro Casalmaggiore, si
chiude stagione concertistica
con un quartetto di classe

Appuntamento sabato 19 maggio alle ore 21 al Teatro Comunale di Casalmaggiore. La formazione si esibirà in un programma di musiche di Robert Schumann e Gabriel Fauré.

CASALMAGGIORE – Si conclude sabato 19 maggio alle ore 21 al Teatro Comunale di Casalmaggiore la Stagione Concertistica 2017-2018, realizzata dal Comune di Casalmaggiore con il sostegno della Regione Lombardia, nell’ambito di Circuiti Teatrali Lombardi, in collaborazione con il Casalmaggiore International Music Festival, con il concerto del Piano Quartet, composto da Ágnes Langer, violino, Xiaoti Guo, viola, Jan Ickert, violoncello, Giacomo Battarino, pianoforte. La formazione si esibirà in un programma di musiche di Robert Schumann e Gabriel Fauré.

Ágnes Langer, violinista, è nata a Budapest nel 1992 e ha iniziato lo studio del violino a 6 anni, con Agota Béres. Presto vince i primi concorsi (2° premio alla 10a e 11a edizione della Janos Koncz National Competition, 1° premio alla Eduard Zathurecky National Competition del 2003) esibendosi anche come solista con orchestra (Mendelssohn, Mozart n. 3). Nel 2005 si trasferisce a Mainz, in Germania, per studiare con Anne Shih alla Hochschule für Musik, e continua ad ottenere premi a concorsi (tra i quali il 3° premio alla prima Yankelevich International Competition in Siberia, nel quale era la più giovane partecipante, appena sedicenne) e a suonare come solista con orchestra. È invitata ai RPS Award Ceremony a Londra, dove presenta il suo primo CD in duo con Connie Shih. Sempre a Londra debutta al St. Johns Smiths Square suonando in duo con Pavel Kolesnikov, e l’anno successivo alla Cadogan Hall suonando il Concerto di Beethoven e il Doppio Concerto di Mendelssohn, sempre con Pavel Kolesnikov. Ha suonato in concerto in Germania, Austria, Ungheria, Italia, Spagna, Russia, Canada e Inghilterra. Ha partecipato allo IMS Prussia Cove e a numerose edizioni del Casalmaggiore International Festival. Agnes è anche una solista della Mainzer Virtuosi Chamber Orchestra, con la quale ha prodotto due CD per l’etichetta. Recentemente ha suonato come solista con la Wuerttembergisches Kammerorchester Heilbronn, dopo la prima esperienza nel marzo 2015. Suona un prezioso violino italiano, ricevuto da uno sponsor inglese.

Xiaoti Guo, violista, è nata a Jilin (Cina) nel 1991. Nel 2004 è entrata alla School of Arts di Shenzhen studiando col professor Feng Pei e nel 2006 è già primo violino nell’orchestra della scuola, collaborando allo stesso tempo con l’Orchestra Giovanile di Hong Kong. Ha studiato con Zhang Ti, professore al Conservatorio centrale di musica di Pechino, e al conservatorio Toh Siew Yong di Singapore, sotto la guida di Zhang Manchin. In seguito ha studiato all’Università dell’Indiana con Stephen Wyrczynski. Ha partecipato a corsi di perfezionamento di Nobuko Imai, James Dunham, Stephen Wyrczynski, Yoshiko Kawamoto, Toby Appel, CJ Chang, David Takeno, Li Honggang (“Shanghai Quartet”), Sheng Li, Wang Shaowu, Kin Fung Leung e Jay Liu. Tra il 2015 e il 2017 si è formata presso la Scuola superiore di musica “Reina Sofia” di Madrid col professor Nobuko Imai. Si è esibita con diverse orchestre come l’Aspen Festival Orchestra, la Singapore Symphony e la Yong Conservatory Orchestra Siew Toh. Ha partecipato ai corsi di perfezionamento con John Nelson, Claus Peter Flor, il Takacs Quartet, l’Australian String Quartet, il Quatuor Manfred e lo Shanghai String Quartet. Nel 2011 si è esibita come solista con i Chamber Singers. Ha suonato con l’Orchestra Nazionale Giovanile di Singapore nel 2012. Ha partecipato al Texas Music Festival (Stati Uniti) e al Great Mountains Music Festival (Corea del Sud). Nel 2013 ha partecipato al Festival musicale di Aspen Music Festival come assistente principale di viola. Nel 2014 è stata selezionata al Festival Internazionale da Camera di Ozawa. Ha fatto parte dei gruppi cameristici Óscar Esplá Quartet di Asisa, Consort de Violas Fundación Mutua Madrileña, Octeto Widmann e Grupo Cosan. Suona una viola “Hugues de Valthaire, Toulouse – 1988” per gentile concessione di Hugues de Valthaire.

Jan Ickert, violoncellista, ha iniziato la sua formazione musicale al Conservatorio di Francoforte con Maike Kunstreich. Ha in seguito studiato presso i Conservatori di Wuppertal, Berlino e Francoforte con i professori Susanne Müller-Hornbach, Andreas Greger e Michael Sanderling. Dopo aver completato ulteriori studi con il Prof. Joseph Schwab, ha terminato gli studi musicali col massimo dei voti. Ha seguito numerosi corsi di perfezionamento sotto la guida di Eberhard Feltz, Bernard Greenhouse, Peter Bruns, Wen-Sinn Yang, Gustav Rivinius, Wolfgang Boettcher, Jens-Peter Maintz e Troels Svane. Nel 2002 ha fondato il “Quartetto Chagall” di Berlino, col quale ha vinto premi in concorsi internazionali e si è esibito in festival internazionali come il Mecklenburg-Vorpommern Festival, il Mozart Festival Würzburg e il Rheingau Music Festival. Dal 2008 è docente di violoncello e musica da camera presso il Conservatorio “Emanuel Feuermann” della Kronberg Academy di cui dal 2013 diventa direttore artistico. Apprezzato solista sin dalle prime esperienze giovanili, collabora anche con prestigiose orchestre, quali la Erfurt Opera Orchestra, la KlangVerwaltung  Orchester (diretta da Enoch Guttenberg), l’orchestra da camera Spira Mirabilis, l’orchestra da camera di Colonia, la Kremerata Baltica sotto Gidon Kremer e, come violoncellista solista, con la Folkwang-Kammerorchester di Essen e la Bayerische Kammerphilharmonie (Reinhard Goebel). Dal 2011 lavora come assistente permanente nell’Orchestra dell’Opera di Francoforte e nello Staatstheater Wiesbaden. Dopo molti anni di insegnamento presso le Accademie di musica di Mannheim e Francoforte, nel 2017 l’Accademia musicale di Francoforte lo designa professore di violoncello. Insegna in corsi di perfezionamento in patria e all’estero, quali il Casalmaggiore International Festival di, il Kasseler Cellotagen e l’Accademia estiva internazionale di Schloss Heiligenberg. I suoi studenti hanno ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali e lavorano in prestigiose orchestre.

Giacomo Battarino, pianista, è regolarmente invitato da numerose istituzioni musicali internazionali e ha recentemente suonato presso la celebre Covent Garden Royal Opera House di Londra, e la Merkin Concert Hall al Kaufman Center di New York, suonando il Concerto KV 467 di Mozart con i New York Chamber Virtuosi. In Italia ha suonato nei principali centri a Milano (Festival MiTo 2013), Roma, Genova, Torino (Unione Musicale 2014), Bologna, Cagliari, Bari, Cremona, Brescia, Mantova, Parma. La critica musicale sottolinea “la bellezza del suo tocco” (La Repubblica), “una spiccata maturità d’artista, una interpretazione poetica e luminosa” (Corriere della Sera), “una dirompente personalità che subito ti cattura e ti avvince” (Il Giornale). Le recenti tournées includono Salisburgo, Besançon, Copenhagen, Liverpool, Malmoe, Norimberga, Bucarest, Vilnius, Minsk, Zurigo, Lubiana, Helsinki, Belgrado, Nicosia, Pechino. Suona regolarmente negli Stati Uniti come solista e con orchestra a Chicago, Boston, Cleveland, Los Angeles e New York. Si è esibito come solista con numerose orchestre (USA, Inghilterra, Russia, Romania, Italia) dirette da P. Bellugi, A. Gambula, I. Ionescu-Galati, G. Young, P. Highfill, J. Santos-Perez, T. Shorrocks, P. Mann, I. Bukhvalov, R. Rizzi Brignoli. Ha effettuato registrazioni per la casa discografica francese Delatour e per le italiane Base Record, Classic Voice, DeVega, Dynamic, Phoenix Classics. Docente di Pianoforte Principale del Conservatorio di Musica “Antonio Vivaldi” di Alessandria, tiene masterclasses presso l’Universität Mozarteum di Salisburgo (Austria), la Liverpool University (Inghilterra), il Cyprus College di Nicosia (Cipro) la University of Ljubljana Academy of Music (Slovenia) e la Belarusian State Academy of Music di Minsk (Bielorussia) e il Casalmaggiore International Festival. In Cina ha ricevuto il titolo di Professore Onorario della Shandong University in Weihai e della Central National University a Pechino.

Biglietti
Intero € 12,00, Ridotti e Loggione € 8,00, Studenti €  5,00. I biglietti dei singoli concerti si acquistano in prevendita presso il Centro Servizi al Cittadino (Piazza Garibaldi, tel. 0375 284496), dal lunedì al sabato dalle ore 8.30-12.30 e presso il botteghino del Teatro tutti i giorni di concerto a partire da un’ora prima l’inizio previsto.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti