Ultim'ora
Commenta

Barracus, l'energia a quattro
zampe: cercasi umano
disposto a prendersene cura

C'è voluto un po' di tempo per portarlo fuori, ci ha pensato Fabio Malagola, mister 'impossible', a farlo. Per scoprire che Barracus è un cane come altri. Un po' più fisico ed irruento

CALVATONE – Ti guarda da quella gabbia troppo stretta Barracus, si tranquillizza un poco solo se ti conosce e ancor di più se gli allunghi un biscotto o qualunque altra cosa commestibile. Il suo box è uno dei primi nel corridoio. Le persone che vengono a scegliere un cane in genere non lo guardano. Quell’aria minacciosa, da spaccone, la voglia di uscire da quegli angusti spazi non lo fanno risultare un cane simpatico. Eppure lui è ancora un quasi cucciolone, ed è simpatico se gli date il tempo di conoscervi. Nato nel 2016, la sua storia è simile a quella di tanti altri. Preso senza pensarci, lasciato perché spesso, per chi prende un cane senza riflettere a lungo è altrettanto semplice liberarsene.

C’è voluto un po’ di tempo per portarlo fuori, ci ha pensato Fabio Malagola, mister ‘impossible’, a farlo. Per scoprire che Barracus è un cane come altri. Un po’ più fisico ed irruento. Ma come tanti amante del gioco. Tira ancora come un toro al guinzaglio, ma basterà prendersene cura, avere il tempo di farlo sfogare. Daltronde, se vi chiudessero in gabbia e qualche volta poi vi permettessero di uscire, tirereste più forte di lui. Nessuno merita di finire la propria vita dietro a sbarre di ferro. Perché seppur a Calvatone i cani – tutti – sono amati, seguiti, curati con tantissima passione dai volontari, resta sempre un canile.

“Barracus – scrivono i volontari ANPANA – è un mix pit bull giovanissimo, anno di nascita 2016. Barracus aveva una famiglia ma, come troppo spesso accade oggigiorno, per mancanza di tempo il padrone l’ha rinunciato ed è entrato in canile. Barracus è nostro ospite da un po’ ma abbiamo impiegato non poco per riuscirlo a portare in passeggiata e conoscerlo bene. Oggi possiamo presentarvelo ufficialmente con il suo album… Che dire è davvero fotogenico, non trovate?!

Come molti pit bull, anche Barracus soffre molto la reclusione e sfoga tutta la sua energia correndo avanti e indietro nelle aree sgambamento. E’ un cane molto fisico, talvolta irruento nel fare le feste: non appena vede il guinzaglio si carica a molla perché non vede l’ora di uscire ed esplorare il mondo! Ovviamente al guinzaglio tira parecchio, d’altronde si trova a dover reprimere la sua grande vitalità in un box. La sua attività preferita è sicuramente rincorrere e giocare con la pallina, il nodo o in generale con qualsiasi cosa che gli viene lanciata. Altra sua debolezza è il cibo… e i biscotti!”

Barracus non è un cane per tutti. Non è un cane per avventurieri e per chi non abbia già avuto a che fare con razze ‘forti’ e che soprattutto non abbia la volontà di intraprendere un cammino di conoscenza con lui. Il cucciolone richiede tempo, energie, attenzioni. E non solo quelle di chi deciderà di prendersene cura ma, nell’eventualità, anche quelle di un educatore cinofilo.

“Per Barracus – proseguono i volontari ANPANA – cerchiamo adozione seria e consapevole, consigliamo di venire più volte a conoscerlo per instaurare un rapporto di fiducia reciproca. Non è assolutamente un cane per tutti e non è un cane da prima esperienza. Vogliamo per lui qualcuno che ha già avuto pit bull o molossi in generale, che sappia quindi gestire la loro forza ed esuberanza, che si voglia mettere in gioco e che si avvalga di un educatore qualora ci fosse bisogno. Per lui si cerca adozione singola, niente altri cani o animali. No bambini in quanto è un cane troppo fisico per accostarlo ai piccoli umani e no persone anziane per lo stesso motivo. Per quanto riguarda gli spazi, sarebbe preferibile e consigliabile casa con giardino dove può sfogarsi liberamente all’aria aperta. Sappiamo che non sarà facile trovare una famiglia, ma Barracus ha fatto tanti progressi in questo periodo. Ed è anche un cane molto intelligente. Ha solo bisogno di una guida sicura ed esperta. Speriamo che ci possa essere qualcuno che accetti la sfida”.

Per chiunque fosse interessato, Barracus si trova al Canile Rifugio la Cuccia e il Nido Anpana Onlus di Calvatone (CR) – Aperti tutti i giorni dalle 15:00 alle 19:00, weekend compreso – Telefono 348/5929761.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti