Commenta

24 Ore di Sport
"sporcata" da qualche incivile:
"Serviranno più controlli"

"E’ un po’ venuto meno il controllo per scongiurare questo tipo di problemi. Così al mattino ci siamo ritrovati con ombrelloni in giro, lettini e tavolini ribaltati, senza parlare del vetro disperso per terra".

CASALMAGGIORE – Una manifestazione davvero encomiabile è stata macchiata dall’inciviltà di pochi: la 24 Ore di Sport e Solidarietà Amurt, infatti, ha avuto un risvolto negativo – che nulla a che vedere con l’evento in sé, capace anzi di centrare un grande record di partecipazione – causato dai tanti rifiuti lasciati nella zona campeggio da chi ha deciso di vivere la manifestazione da vicino, senza però curarsi del rispetto per l’ambiente circostante.

Alcuni soci degli Amici del Po, società che ha ospitato l’evento, hanno denunciato il fatto, con tanto di reportage fotografico: “Nulla da dire sulla bellissima iniziativa – precisano – ma alcune persone (giovani che non centrano nulla con lo sport) purtroppo “usano” la 24 Ore come se fosse un Rave. E’ un po’ venuto meno il controllo per scongiurare questo tipo di problemi. Così al mattino ci siamo ritrovati con ombrelloni in giro, lettini e tavolini ribaltati, senza parlare del vetro disperso per terra. Servirebbe più controllo, soprattutto nelle ore notturne”. Insomma, per confermare il concetto: lunghissima vita alla 24 Ore, non però a questo corollario scomodo che con sport, solidarietà e Amurt non ha nulla a che spartire.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti