Commenta

Eridanos, ecco i premiati
alla serata finale del
15 settembre a Gussola

Le sessioni ammesse al concorso erano quattro: “Poesia singola in italiano”, “Poesia singola dialettale”, “Racconti brevi” e “Sezione Green, riservata ai giovani sino ai 20 anni compiuti”. Per ogni sezione sono previsti un 1° ed un 2° premio.

GUSSOLA – La giuria del 12ª Concorso Letterario Nazionale “Eridanos”, organizzato da Arcibassa di Gussola, con il patrocinio della “Provincia di Cremona” e del “Comune di Gussola”, si è riunita la sera del 27 agosto scorso per esaminare i 95 testi pervenuti alla segreteria del concorso stesso; dopo una nutrita discussione ha deliberato all’unanimità di ammettere alla serata finale di premiazione, che si svolgerà in Gussola il prossimo 15 settembre, i seguenti elaborati (pubblicati in ordine alfabetico degli autori):

Andreani Gabriele, di Pesaro con il racconto “Soltanto un lupo”
Baldinu Stefano, di S. Pietro in Casale (BO) con le poesie “Chiedo scusa” e “I vègi che zugán a-e bocce – I vecchi che giocano a bocce”
Botteon Claudio, di Pianzano di Godega (TV) con il racconto “La fame e il coraggio”
Buono Nunzio, di Casorate primo (PV) con la poesia “Orizzonti e nuvole”
Di Claudio Gianni, di Pianella (PS) con la poesia “La morte del figlio”
Dosso Rossella, di Capriva del Friuli (GO) con la poesia “Guerrino”
Fiorini Ornella, di Ostiglia (MN) con la poesia “La me strada incantada, La mia strada incantata”
Indrigo Francesco, di S.Vito al Tagliamento (PN) con la poesia “Dispiarduts, Dispersi”
Maneo Elena, di Mestre (VE) con la poesia “1940”
Neri Tatiana, di Gazzuolo (MN)con il racconto “Ogni vita parla”
Penci Riccardo, di Villanova di Rivarolo del Re, con la poesia “Porto di vita”
Rossini Klizia, di S. Giovanni in Croce (CR) con la poesia “Riflesso”
Tamai Franca, di Treviso con “Il cassetto”
Tolentino Antonio, di Gioia del Colle (BA) con la poesia “Notte d’estate”
Vittorello Rodolfo, di Milano on la poesia “Senza amore”

Le sessioni ammesse al concorso erano quattro: “Poesia singola in italiano”, “Poesia singola dialettale”, “Racconti brevi” e “Sezione Green, riservata ai giovani sino ai 20 anni compiuti”. Per ogni sezione sono previsti un 1° ed un 2° premio, più eventuali altre segnalazioni a giudizio insindacabile della giuria. Fuori concorso verrà anche assegnato un premio speciale dedicato a Giancarla Assandri, alla quale è intitolata la biblioteca di Gussola, premio riservato ad una personalità che, nel corso degli anni, si sia particolarmente distinta nella tutela del dialetto e delle tradizioni popolari. Tale premio, alla carriera quest’anno e sempre a giudizio insindacabile della giuria, verrà assegnato ad Agostino Melega di Cremona. I nomi dei componenti la giuria verranno resi noti la sera della premiazione. Un sentito ringraziamento va a tutti coloro che, in un qualsiasi modo, hanno voluto collaborare alla realizzazione di questo evento che onora la nostra terra.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti