Commenta

Furti a San Martino dall'Argine
Baschè: "Quelle telecamere
evidentemente non servono"

Il problema è legato alla sicurezza, nonostante quello che dovrebbe essere, secondo Baschè, un ausilio tecnologico. “La telecamera puntata su via 8 marzo e sulla vicina via Brede, così come le altre nelle vicinanze, non hanno svolto alcuna deterrenza".

SAN MARTINO DALL’ARGINE – Serie di furti a San Martino dall’Argine, e a rivelarlo è, dalla propria pagina Facebook, un consigliere di minoranza, anzi il capogruppo e candidato sindaco Roberto Baschè. “Giovedì mattina tra le 9 e le 10 via 8 marzo – scrive Baschè – San Martino dall’Argine è stata presa di mira dai ladri, che hanno colpito tre villette. In alcune hanno rubato, in altre hanno perpetrato solo danni nel tentativo di smurare le finestre. Il fatto è accaduto in pieno giorno e le vittime sono due famiglie di lavoratori, assenti a quell’ora, e una di pensionati, usciti seppure momentaneamente. Il dato è che i ladri sapevano di colpire giusto, sia dove le case erano prevedibilmente vuote per ragioni di lavoro, ma anche dove una casa era imprevedibilmente non abitata dai residenti pensionati. C’era qualcuno che faceva da palo nel sorvegliare i movimenti nella via? Può darsi visto che il tutto è avvenuto sotto la luce del sole e che i ladri sapevano che le case in quel momento erano vuote. Nessuno ha notato facce estranee quella mattina e neppure nei giorni precedenti?”.

Il problema è legato alla sicurezza, nonostante quello che dovrebbe essere, secondo Baschè, un ausilio tecnologico. “Di fatto la telecamera che è puntata su via 8 marzo e sulla vicina via Brede, così come le altre nelle vicinanze, non hanno svolto alcuna deterrenza. Le telecamere non hanno spaventato in via 8 marzo così come in precedenza è avvenuto con il furto di una costosa moto sotto la telecamera di via Confini. Le telecamere non arrestano i ladri: per questo a San Martino dall’Argine serve una nuova strategia contro i furti che, guarda caso, avvengono preferibilmente in vie periferiche, dove la fuga è più celere”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti