Cronaca
Commenta

San Daniele Po, assegnati i lavori al ponte: cantiere al via a gennaio, tutto fatto in 4-5 mesi

L'operazione è quella dei 2 milioni di euro messi a disposizione da Regione Emilia Romagna e Provincia di Parma. Dopo questa prima tranche partirà un secondo intervento, con bando previsto a febbraio, che userà invece i 6 milioni dello Stato e servirà a consolidare l'intero ponte.

SAN DANIELE PO – Tutte le opportune verifiche burocratiche sono andate a buon fine: i lavori sono stati ufficialmente assegnati, e la partenza del cantiere è imminente (probabilmente già a metà gennaio). Buone notizie per chi transita abitualmente sul ponte Verdi che collega San Daniele Po a Roccabianca, l’infrastruttura tornerà presto a doppio senso di marcia. Dopo le polemiche degli ultimi giorni a causa dell’installazione di telecamere e autovelox, che hanno triplicato i già lunghissimi tempi di percorrenza, i lavori sono stati affidati all’unica ditta che ha presentato l’offerta.

Saranno all’insegna delle tecnologie più avanzate e nel dettaglio prevedono il rinforzo con lamiere in acciaio delle campate ma anche delle mensole delle cantilever, le parti sporgenti che poggiano sui pilastri. Si tratta di un primo intervento, il cantiere ha una durata prevista di 4-5 mesi, per questo entro giugno è attesa la riapertura completa del ponte nei due sensi di marcia. Non ci saranno comunque ulteriori disagi per gli automobilisti, perchè i lavori saranno effettuati al di sotto dell’impalcato. L’operazione è quella dei 2 milioni di euro messi a disposizione da Regione Emilia Romagna e Provincia di Parma, per conto anche di quella di Cremona. Dopo questa prima tranche partirà un secondo intervento, con bando previsto a febbraio, che userà invece i 6 milioni dello Stato e servirà a consolidare l’intero ponte.

Giovanni Rossi

© Riproduzione riservata
Commenti