Commenta

Listone e Centrosinistra, vicina
la fumata bianca: Vappina
candidato unico. Manca l'ufficialità

Ribadiamolo: non ci sono al momento ufficialità e l’accordo va ancora formalizzato, ma sarebbe un colpo di scena un eventuale ripensamento da una parte o dall’altra.
Nella foto Vappina nel suo studio di avvocato

CASALMAGGIORE – La primavera casalasca che era stata auspicata pochi mesi fa da Luciano Pizzetti dovrebbe concretizzarsi a Casalmaggiore attorno al nome di Fabrizio Vappina. L’ufficialità non c’è ancora, giusto dirlo, ma il primo sfidante di Filippo Bongiovanni, che ha già confermato di ricandidarsi guidando una civica di centro-destra legata alla Lega e non solo, dovrebbe essere proprio l’avvocato penalista di Casalmaggiore.

Una delle ultime riunioni tra il Listone e il Partito Democratico (con la presenza anche di Casalmaggiore la Nostra Casa come espressione civica di centro-sinistra) sembra avere prodotto l’attesa fumata bianca: ciò significa che la civica casalese del Listone, che ha proposto il nome di Vappina, e i dem – dopo gli strappi degli ultimi anni e delle elezioni del 2014 in particolare – sembrano avere trovato la quadra attorno allo stesso Vappina. Ribadiamolo: non ci sono al momento ufficialità e l’accordo va ancora formalizzato, ma sarebbe un colpo di scena un eventuale ripensamento da una parte o dall’altra. Dopo che i nomi di Paolo Antonini e Damiano Chiarini erano stati avvicinati al civismo e al centrosinistra di Casalmaggiore, ed entrambi per motivi professionali avevano declinato l’invito, ecco allora che il rebus dovrebbe essere vicino alla risoluzione.

Fabrizio Vappina, 53 anni, è stato in passato anche presidente del Cda dell’Azienda Farmaceutica Municipale di Casalmaggiore mentre oggi è consigliere della Fondazione Busi. In passato ha ricoperto pure la carica di presidente della società Rugby Casalmaggiore, uno sport da lui molto amato. Alcune indiscrezioni avevano parlato, in riferimento all’accordo tra le due anime, quella più civica del Listone e quella più politica del Pd, dell’inserimento del nome di Pierluigi Pasotto come possibile vicesindaco. In questa direzione non emergono né smentite né conferme e probabilmente pure qui occorrerà attendere l’ufficialità che soltanto le prossime ore potranno garantire.

Ad oggi, comunque, a Casalmaggiore l’unico candidato certo resta Filippo Bongiovanni, sindaco uscente, che ha già sciolto la riserva. Da valutare la posizione del Movimento 5 Stelle, mentre è possibile che Orlando Ferroni corra ancora da solo, come già accaduto nelle ultime due tornate amministrative. A tutti questi nomi si affiancherà presto, con ogni probabilità, proprio quello dell’avvocato Vappina.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti