Commenta

Motta Baluffi, Premoli non ci
sta: "Delmiglio, noi ti abbiamo
evitato il commissariamento!"

Il nostro interesse, in primis, è sempre stato e sempre sarà il bene del Comune, lo abbiamo sempre tenuto ben in considerazione non presentando le nostre dimissioni per scongiurare il rischio di un commissariamento

MOTTA BALUFFI – Non ci sta il gruppo d’opposizione di Motta Baluffi ‘Impegno Concreto’ a far da capro espiatorio per l’incapacità della maggioranza guidata dal sindaco Del Miglio di guidare il comune. E’ stato proprio grazie al ‘senso di responsabilità’ dell’opposizione che il comune non è stato commissariato. Nonostante tutto, nonostante quelle convocazioni in prima istanza ad orari impossibili per avere poi, in seconda istanza i numeri per poter fare almeno i consigli comunali.

“Non ci piacciono le dichiarazioni fatte al vento – spiega Antonietta Premoli, capogruppo di minoranza – in cui viene coinvolto anche chi invece ha sempre avuto rispetto verso le istituzioni e gli impegni presi.

E’ passato quasi un anno da quando, stanchi di non trovare nessuno alla prima convocazione del Consiglio Comunale, denunciavamo sulla nostra pagina Facebook la consuetudine di bypassare la prima convocazione per avere poi il numero legale di presenze nella seconda.

Più volte abbiamo chiesto orari adeguati, soprattutto il consigliere Vicari che si è visto inserire nell’ordine del giorno una sua mozione, senza concordare una data in cui lui stesso potesse essere presente. E siamo in normalmente in 7, di cui 4 pensionati.

Pensavamo e riteniamo tuttora che questa situazione fosse una mancanza di rispetto verso i cittadini e verso di noi, che nella vita lavoriamo e studiamo. In 5 anni non siamo mai mancati ai Consigli Comunali, se non per impedimenti oggettivi ed improrogabili, nonostante gli orari non sempre concilianti con gli impegni della vita quotidiana. Sempre ai tempi, Agazzi ci rispose che stavamo portando avanti polemiche sterili e che avremmo dovuto studiare di più.

Cosa è cambiato da un anno fa? Le nostre “polemiche sterili” ora sono comode ad altri? Il nostro interesse, in primis, è sempre stato e sempre sarà il bene del Comune, lo abbiamo sempre tenuto ben in considerazione non presentando le nostre dimissioni per scongiurare il rischio di un commissariamento. In poche parole, è stata la minoranza a mantenere la maggioranza per non danneggiare ulteriormente comunità”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti