Commenta

El Mehdi Bouchuata
(Interflumina) fa la storia: che
impresa all'87esima 5 Mulini

L’ultimo cremonese a vincere questa competizione fu negli anni ’50 “Cio” Italia, che in quel caso conquistò il titolo tra i Seniores. Un ricordo che ora il ragazzo di Bozzolo ha contribuito a rinfrescare in mezzo alla neve milanese. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

CASALMAGGIORE – La 5 Mulini si tinge con i colori dell’Atletica Interflumina di Casalmaggiore. Lo fa grazie al Cadetto El Mehdi Bouchuata, residente a Bozzolo, che conquista per la propria categoria l’edizione numero 87 che si è tenuta domenica scorsa a San Vittore Olona. Una corsa resa difficile dalle condizioni atmosferiche, con la neve scesa per buona parte della giornata e, in particolare, durante l’intera corsa proprio dei Cadetti.

Un successo al fotofinish sulla distanza dei 2 km, con la sterzata di El Mehdi e dei due compagni di avventura che sono poi saliti sul podio data a metà della gara e poi lo scatto finale con allungo, che ha consegnato proprio la posizione più prestigiosa all’atleta bozzolese. Terzo per la Gargano 2000 si è classificato Francesco Calò, giunto terzo anche all’ultimo Campaccio, altra gara clou del panorama internazionale; secondo invece per la Bovisio Masciago Andrea Giglio.

Meno bene è andata all’altro talento del mezzofondo Interflumina Filippo Visioli impegnato nei 4,2 km della prova Allievi: probabilmente per un calo di zuccheri, è mancata la benzina quando il ligure Bedini ha prodotto la selezione nel gruppo. Mal di pancia e vista annebbiata: a quel punto per Filippo si è trattato di portare almeno a termine la gara, con il nono posto. Risultato non disprezzabile, che però non rispecchia le sue notevoli doti.

Tornando a El Mehdi, allenato dalla professoressa Liliana Stagnati, frequenta il primo anno presso l’Istituto Torriani di Cremona. E’ figlio d’arte, dato che il padre era più di una speranza dell’atletica leggera marocchina, e ha conquistato, probabilmente senza saperlo, un successo storico: mai infatti alcun atleta dell’Interflumina era riuscito a conquistare la 5 Mulini, competizione che esiste da 87 anni, da quando cioè nel 1933 venne ideata. Una corsa mitica e considerata come una delle più dure e selettive in Italia e nel mondo a livello di corsa campestre.

Carlo Stassano, presidente Interflumina, apre l’album dei ricordi e, per rendere l’idea dell’impresa del giovane El Mehdi, 15 anni, ricorda che l’ultimo cremonese a vincere questa competizione fu negli anni ’50 “Cio” Italia, che in quel caso conquistò il titolo tra i Seniores, il più ambito di tutti. Un ricordo che ora il ragazzo di Bozzolo ha contribuito a rinfrescare in mezzo alla neve milanese.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti