Commenta

Le Fiamme Gialle a
scuola: e parte il concorso
"Insieme per la legalità"

Nell’ultima edizione del concorso, lo scorso anno, le classi 5A e 5B dell’I.C. “G. Marconi” di Casalmaggiore, hanno vinto il premio “Insieme per la legalità” realizzando un cortometraggio sul tema della contraffazione.

Sono iniziati, presso le scuole di Cremona, Casalmaggiore e Rivarolo del Re, gli incontri delle Fiamme Gialle con gli studenti per illustrare i concetti di cultura della legalità economica. L’iniziativa trae origine dal Protocollo d’intesa tra il Comando Generale della Guardia di Finanza ed il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed è finalizzata a creare e diffondere il concetto di “sicurezza economica e finanziaria”; affermare il messaggio della “convenienza” della legalità economico-finanziaria; stimolare nei giovani una maggiore consapevolezza del delicato ruolo rivestito dal Corpo, quale organo di polizia vicino a tutti i cittadini, di cui tutela il bene fondamentale delle libertà economiche.

I Finanzieri, insieme agli insegnanti, affrontano importanti temi legati all’attualità e all’economia illustrando il valore della “Legalità Economica” ed ruolo che il Corpo svolge a tutela delle Istituzioni e dei Cittadini. Nell’ambito dell’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione” vengono approfondite le conseguenze negative non solo dell’evasione fiscale, ma anche dello sperpero delle risorse pubbliche e della contraffazione. Non vengono tralasciati neanche i temi della pirateria informatica e dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti.

Oltre agli incontri il protocollo di intesa prevede anche la possibilità di partecipare al concorso denominato “Insieme per la legalità” che ha lo scopo di sensibilizzare i giovani sul valore civile ed educativo della legalità economica favorendo la loro espressione libera, creativa e spontanea sulla tematica, attraverso la rappresentazione grafico-pittorica e la produzione video-fotografica. La partecipazione al concorso, opportunamente stimolata dai docenti, è occasione di confronto, di riflessione e di elaborazione sul tema legato al concetto di cittadinanza attiva e responsabile della legalità economica, da intendersi come valore non astratto, ma reale e concreto.

Gli studenti potranno scegliere di sviluppare (individualmente o in gruppo composto di massimo 5 alunni) un elaborato utilizzando una delle modalità espressive proposte: a) sezione grafica: disegno, collage, mosaico, fumetto; b) sezione audio-video: cortometraggio, spot, clip musicale (durata massima 3 minuti); c) sezione fotografica: fotografia a colori, in bianco e nero, fotomontaggio. Proprio nell’ultima edizione del concorso, lo scorso anno, le classi 5A e 5B dell’I.C. “G. Marconi” di Casalmaggiore, hanno vinto il premio “Insieme per la legalità” realizzando un cortometraggio sul tema della contraffazione.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti