Commenta

Identità Gussolese
presenta i propri candidati:
il primo è Giovanni Caletti

Sono orgoglioso di far parte della lista “Identità Gussolese”: un gruppo di persone che hanno a cuore il proprio paese e hanno scelto di impegnarsi e lavorare sodo, stando a fianco di ogni cittadino. Disponibili sempre ad ascoltare ogni esigenza

GUSSOLA – Identità Gussolese, la lista che vede come candidato sindaco Miriam Voltini, presenta i suoi candidati. A correre per un posto in consiglio Giovanni Caletti.

“Sono Giovanni Caletti e ho presentato la mia candidatura all’interno della Lista Civica ‘Identità Gussolese’ in corsa alle prossime elezioni amministrative. Nel 1998 mi sono trasferito a Gussola con la mia famiglia, lavoro nell’impresa fondata da mio nonno e da un anno sono padre di Camilla, grazie alla mia compagna Tiziana. Ho scelto di candidarmi come consigliere comunale perché il mondo della politica mi ha sempre affascinato, sin da giovane.

Da quattro anni partecipo attivamente alle iniziative organizzate da CasaPound Italia, militando presso la sezione di Cremona. In questi anni ho maturato la consapevolezza di sostenere ed appartenere ad un movimento che si batte quotidianamente per i diritti degli Italiani, soprattutto per quelli più in difficoltà, un movimento fondato sulla dedizione e sul sacrificio dei militanti che quotidianamente lottano per Ideali e Valori, senza mai pretendere ricompense o favoritismi.

Sono orgoglioso di far parte della lista “Identità Gussolese”: un gruppo di persone che hanno a cuore il proprio paese e hanno scelto di impegnarsi e lavorare sodo, stando a fianco di ogni cittadino. Disponibili sempre ad ascoltare ogni esigenza e dando priorità alle iniziative per il mondo del sociale.

Con questa candidatura inizia per noi, il lavoro maggiormente impegnativo: coinvolgere quanti più gussolesi in questa avventura, con una partecipazione attiva e costruttiva per tutte le nostre iniziative. Crederci ed esserne convinti, con i fatti: siamo l’unica alternativa per dare una svolta al nostro paese”.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti