Un commento

Gussola, Sinistra Italiana
presenta in quattro punti
il suo programma elettorale

"Confermiamo la nostra disponibilità a partecipare al percorso del nuovo programma elettorale e alla formazione della lista della coalizione che per legge può essere composta, oltre al candidato Sindaco, da un minimo di 6 a un massimo di 9 candidati".

GUSSOLA – Anche Sinistra Italiana a Gussola si espone in merito alle prossime elezioni amministrative. “Confermiamo la nostra disponibilità a partecipare al percorso del nuovo programma elettorale e alla formazione della lista della coalizione che per legge può essere composta, oltre al candidato Sindaco, da un minimo di 6 a un massimo di 9 candidati. Il nostro sostegno alla lista vuole essere politico e sociale”.

Sinistra Italiana presenta poi una serie di proposte “per valorizzare al massimo il coinvolgimento della cittadinanza sia nelle scelte e nelle valutazioni amministrative su temi che, in quanto non inclusivi preventivamente nel programma di coalizione, potrebbero emergere durante i 5 anni del mandato, sia nella valorizzazione del territorio e delle esperienze sociali e culturali del paese”. Si parte dalla costituzione di Commissioni Comunali. “Riteniamo che tali commissioni non limitino le decisioni consiliari, ma portino le varie sensibilità e il sentire direttamente dentro il palazzo comunale. Commissioni che a nostro avviso devono essere composte da amministratori sia di maggioranza che di minoranza in proporzione alle forze presenti in consiglio comunale ma anche da cittadini che rappresentino le esigenze dirette della popolazione. Potrebbero interessare: Scuola e cultura, Ambiente e territorio, Sport e tempo libero, Edilizia, Servizi sociali, Diritti, Lavoro, Agricoltura, Artigianato e industria, Commercio, Associazionismo e volontariato, ma alcune di queste commissioni si potrebbero accorpare”.

Secondo punto la valorizzazione del territorio. “Il territorio di Gussola ha molte zone importanti da valorizzare. Gussola ospita due oasi Comunitarie, denominate una Isola di Santa Maria (parte di questa oasi è sul territorio del Comune di Coltaro (Parma), e una invece Lanca di Gussola. Polmoni verdi importantissimi per il nostro ambiente e la vita dei cittadini, zone umide che hanno importanti regolamenti che ne delimitano i diritti e i doveri. Ci impegneremo per dare ai cittadini la possibilità di accedere a questi spazi, utilizzando gli strumenti legislativi in vigore. Inoltre abbiamo il PLIS (zona golenale) anche questo ambito importante che regola la golena con la collaborazione di tanti comuni che costeggiano il fiume Po (passaggio da precisare meglio nell’atto della stesura conclusiva del programma). Serve poi collaborare con gli altri comuni per realizzare la strada di collegamento che costeggia il fiume Po, progetto finanziato dalla Cariplo (sulla strada demaniale denominata Alzaia), strada pedonale e ciclabile che collega i percorsi delle oasi sopracitate”.

Terzo aspetto l’associazionismo e il volontariato. “Il nostro paese ospita molte realtà associative e ricreative, cuore pulsante della comunità, associazioni che spaziano in ogni campo, dal volontariato attivo nel campo della salute e dell’accompagnamento, al ricreativo e allo sportivo e culturale. Con le loro attività riescono a soddisfare le varie esigenze che nascono nel paese, ma spesso i cittadini non sanno a chi rivolgersi e non conoscono le attività e i servizi offerti. Ci adopereremo nel corso del prossimo mandato a realizzare un coordinamento che metta in connessione i rappresentanti di tutte le associazioni presenti nel territorio per costruire un albo del volontariato per rendere maggiormente fruibile ai cittadini l’accesso ai servizi offerti dalle associazioni di volontariato presenti nel territorio e costruire progetti di rete per affrontare le fragilità in sinergia con il Comune”.

Infine le iniziative ricreative e culturali. “Nel corso degli anni, soprattutto gli ultimi cinque, Gussola ha ospitato iniziative di rilievo, sia culturali, che ricreative. Fra queste spicca la Fiera d’agosto. L’assenza di una vera Pro-Loco indipendente ha costretto il Comune a richiedere il sostegno ad alcune associazioni locali per organizzare e coordinare l’evento; riteniamo che sia giunto il momento, dopo alcuni anni di rodaggio in cui la cittadinanza ha risposto positivamente all’iniziativa, di creare una struttura stabile, seguendo anche le orme di altre realtà limitrofe, ovvero costituire un Comitato Fiera con la rappresentanza dell’amministrazione comunale, a cui faranno riferimento tutte le associazioni locali, gli operatori del commercio e dell’artigianato, interessati dall’evento fieristico. Riteniamo importante questo passaggio, visti i continui provvedimenti legislativi che si susseguono in rapporto a questi avvenimenti. Un comitato che dovrà programmare le iniziative, che avrà un proprio bilancio e che assuma il ruolo di e la responsabilità dell’organizzazione degli eventi. Questi i nostri obiettivi che proponiamo, nella convinzione che la vita di una comunità migliori lavorando tutti assieme. Per gli interessi di una comunità al servizio dei cittadini”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Roberto Rossi

    Significa che sosterrete il candidato sindaco Stefano Belli Franzini con la sua lista?