Ultim'ora
Commenta

Casalmaggiore-Arcisate,
un gemellaggio intenso suggellato
da tre giorni da ricordare

"Grazie Amici carissimi per la Vostra visita e grazie ai nostri Genitori ospitanti, generosissimi, partner indispensabili per queste esperienze fondamentali per il bene dei nostri adolescenti" racconta Stassano.
Foto Vezzosi

CASALMAGGIORE – “Non è certo né facile né semplice tradurre in poche righe vissuti, emozioni, esperienze, relazioni che hanno caratterizzato una “tre giorni” di Gemellaggio con Alunni e Docenti dell’I.C. Arcisate di Varese. Sedici Alunni/e accompagnati dal Prof. Silvano Sanzi e dalla Collega Annamaria per ricambiare la splendida ospitalità che i nostri atleti ed Alunni dell’ I.C. Diotti avevano ricevuto in ottobre in occasione della prestigiosa Staffetta 12×1000 “Andolfatto”.

A parlare è Carlo Stassano, presidente Interflumina, che traccia una sintesi della tre giorni. “Una preparazione all’evento meticolosa e plurima, che mettesse in atto collaborazioni, risorse umane, luoghi, relazioni, eventi inusuali per dare senso alle cose, perché potessero restare nei cuori, nella memoria, essere occasioni di comunicazioni con le Famiglie, con la città, con le Istituzioni. Queste le nostre preoccupazioni. Ogni “ingrediente” ha svolto il suo compito in maniera encomiabile, riunendo davvero in un “unicum” ciò che avrebbe potuto apparire disunito, singolo, frammentato. L’accoglienza con applausi presso la stazione ferroviaria di Casalmaggiore con un treno, incredibile a dirsi, perfettamente in orario! Una lunga e piacevole camminata sino alla Cascina. I giochi di strada, la “giocoleria” più semplice, scaturita dalla professionalità di Amilcare Acerbi, Pedagogista “ritrovato” che sta offrendo quel sapere di “testa e di cuore” che difficilmente trovi nella realtà. Molto più facile leggerla sui testi ufficiali, ma è ben altra storia. Il pranzo a base di pizza e frutta; il gelato offerto da Mamma Dada della Gelateria Infinito. Ancora giochi con l’Orienteering e la bravissima Atleta/Tecnico Interflumina Alice Talignani”.

“L’inaugurazione ufficiale della Mostra, che ora aprirà oltre che il sabato dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.30, su richiesta della cittadinanza, anche la domenica dalle 16 alle ore 18 – prosegue Stassano – . I saluti istituzionali ma non di facciata. L’impegno del Sindaco Filippo Bongiovanni nel credere in quanto il Consiglio di Amministrazione dell’Interflumina sta impegnandosi a realizzare “causa” o grazie al dono ricevuto dall’Imprenditore-Filantropo Sergio Sereni. Moltissime le Persone presenti e, quasi a sorpresa, l’arrivo con augurio e benedizione da parte del Parroco Don Claudio Rubagotti. La cena presso la Palestra Indoor di Atletica Leggera dell’Interflumina. Grazie alla Cuoca Marisa ed ai molti Consiglieri messisi in gioco per predisporre tavoli (Grazie AVIS Casalmaggiore) e seggiole (grazie Amministrazione Comunale di Casalmaggiore) indispensabili per ospitare gli Alunni del Gemellaggio ed i Familiari dell’I.C. Diotti ospitanti. Un dono la Relazione della Professoressa Giuseppina Lambazzi, biologa molecolare, docente presso l’I.I.S. Romani di Casalmaggiore, sul tema “L’ora della Terra – Cambiamento climatico”.

“Il mattino seguente – racconta Stassano – l’accoglienza istituzionale presso l’I.C. Diotti. E qui l’emozione, l’incredulità, l’ammirazione, il vero godimento spirituale dell’anima e del corpo, si sono resi palpabili. Una rappresentazione teatrale da lasciare senza fiato, incollati ed incantati di fronte a quegli adolescenti che hanno saputo rappresentare, recitare e vivere “L’Inferno di Dante” con una capacità espressiva inimitabile, una corporeità da attori professionisti, una conoscenza lessicale ed inimmaginabile competenza nel memorizzare parti dialettiche complesse certamente al di là di ogni aspettativa. Un immenso grazie all’intera Scuola, alla Dirigente Cinzia Dall’Asta, alla Vice Daniela Romoli ed in particolare alla Prof.ssa Lucilla Valenti, fantastica! Le visite di istruzione sul Territorio. Presso Padania Alimenti, accolti dalla professionalità del Dott. Sergio Branchini, Responsabile della Qualità Aziendale, è emerse la storia di una grandissima Azienda, oggi leader in Italia per Latte fresco e Panna, nata dalla tenace volontà del suo Amministratore Delegato Luigi Ghisini, coadiuvato da un Consiglio di Amministrazione capace, e grazie alla incredibile visione di un indimenticabile Imprenditore, Primo Ferrari, storico presidente di Sterilgarda . Una Azienda sempre all’avanguardia perché sa unire il rispetto verso l’Uomo in un “utilizzo” coerente e funzionale dello Stesso, con l’evoluzione tecnologica di macchinari e marketing. Presso il Museo del Bijou di Casalmaggiore – ricorda Stassano – sotto la guida di Paolo Zani, incredibile “animatore” per cultura, passione, simpatia, storico sindacalista CISL, tutt’ora chiamato in simposi nazionali per arricchire con le sue esperienze dibattiti e confronti. La Storia di una Azienda davvero storica per Casalmaggiore, fonte di sopravvivenza per centinaia di Famiglie. L’evoluzione del mercato, la continua ricerca e trasformazione: un museo che fotografa genialità, imprenditoria, bellezza, ed il ricordo perenne della laboriosità dei casalaschi”.

“La terza giornata – ricorda Stassano – è stata “dominata” dai Giochi Sportivi Studenteschi di Atletica Leggera per le classi 2^ e 3^ dell’I.C. Diotti con il programma gare ministeriale a cui si sono uniti tutti i 16 Alunni di Arcisate. Una vera e grande festa di sport nel segno dell’Amicizia, del leale confronto agonistico, del massimo impegno nella disciplina sportiva prescelta. E le premiazioni con i Prodotti delle nostre Ditte Alimentari : Pomì, E’ Più, Iris Bio, Salumificio Cà dell’Ora, ma non solo, anche grazie a Sponsor come Unipol Sai e Cassa Padana che ci sostengono. Grandissimo impegno da parte dei Proff. Gian Giacomo Contini e Fiorenza Ferrari, coadiuvati dai Colleghi e da Alunni non impegnati in gara oltre che dal Giudice di Gara FIDAL e CSI Gilberto Tenca e dal Tecnico Interflumina Prof. Marco Falchetti. Ed anche in questa occasione il fotografo Orazio Vezzosi, nativo di Casalmaggiore ma da oltre 60 anni residente a Milano, l’ha fatta da padrone con i suoi scatti “inevitabili” e “pungenti” che possiamo ammirare già sul portale Facebook dell’Interflumina. Abbracci, qualche lacrimuccia, le promesse di re-incontrarci. Inevitabilmente ed ancora puntuale (!) alle ore 12,40 il treno per Arcisare è partito. Grazie Amici carissimi per la Vostra visita e grazie ai nostri Genitori ospitanti, generosissimi, partner indispensabili per queste esperienze fondamentali per il bene dei nostri adolescenti, in attesa dell’Eco-Ostello Santa Maria dell’Argine!”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti