Commenta

Gal Oglio Po, dall'assemblea
dei soci a Calvatone
conferme per Maschi e Alquati

Per i positivi risultati ottenuti e la capacità amministrativa dimostrata, sono stati confermati Domenico Maschi nel ruolo di Presidente, e Stefano Alquati in qualità di Vice Presidente.

CALVATONE – Il GAL Oglio Po si è riunito in Assemblea per approvare il bilancio del primo esercizio che vede unite le due Società: il GAL Oglio Po terre d’acqua e il nuovo GAL. Un bilancio in positivo, che formalizza la piena integrazione tra l’attività di agenzia di sviluppo e la gestione del Piano di Sviluppo Locale. Alta partecipazione alla riunione da parte dei soci, pubblici e privati. L’approvazione di un bilancio così importante ha rappresentato l’occasione di ripercorrere il lavoro svolto dal partenariato del territorio dell’Oglio Po. Il Presidente della Provincia di Cremona Davide Viola ha sottolineato l’impegno e la propositività che il territorio ha saputo esprimere, e ha guidato l’assemblea nel rinnovo del Consiglio di Amministrazione della Società.

Questi i membri del nuovo Consiglio di Amministrazione del GAL Oglio Po, rappresentativo per la maggioranza della compagine privata: Domenico Maschi, Stefano Alquati, Dario Domaneschi, Andrea Tolomini, Davide Pazzini, Fabio Battista Mussi, Davide Rocca, Giulio Eros Adami, Giuseppe Goi. Per i positivi risultati ottenuti e la capacità amministrativa dimostrata, sono stati confermati Domenico Maschi nel ruolo di Presidente, e Stefano Alquati in qualità di Vice Presidente.

La riunione ha consentito di aggiornare il partenariato sullo stato di avanzamento del Piano di Sviluppo Locale 2014-2020: il primo obiettivo richiesto da Regione Lombardia (pubblicare almeno il 70% dei bandi entro giugno 2019) è stato raggiunto; e sono in fase di assegnazione oltre 600.000 euro di contributo al territorio (per interventi di sviluppo turistico, potenziamento dei servizi essenziali alla popolazione, recupero del patrimonio storico-architettonico e per nuovi impianti dedicati alla produzione di energia alternativa). Entro giugno saranno pubblicate nuove opportunità, dedicate alle imprese del territorio e all’agricoltura sociale.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti