Commenta

Giornata dello Sport, a Torricella
tra camminata ed evento
Coni-Asi oltre 600 persone

Da Casalmaggiore, a Torricella del Pizzo, a Gussola, a Cremona: c’è davvero tutto un territorio - ovviamente sportivo - in mostra, anche con stand laddove sia necessario. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

TORRICELLA DEL PIZZO – Si è spostata di pochi chilometri, pur restando comunque all’interno dell’Unione Terrae Fluminis, la Giornata Nazionale dello Sport, organizzata dal Coni a livello nazionale – e coinvolgendo altri sei Stati del Mondo – per il 16esimo anno consecutivo: l’anno scorso a Gussola, quest’anno – domenica nel giorno della Festa della Repubblica – a Torricella del Pizzo, comune che ha investito non a caso proprio in strutture con un nuovo campo da calcetto in sintetico, inaugurato giusto la scorsa estate, e rinnovando il centro sportivo.

Così tra via Guido Rossa e via dei Sindaci è stato possibile osservare, provare ed esercitarsi con sport che vanno per la maggiore ma soprattutto fare conoscere quelli meno noti, grazie ad Asi Cremona, che col presidente Alex Lottici ha avvicinato parecchi ragazzini e bambini a discipline non così diffuse sul suolo nazionale e in realtà ricche di storia, tradizione e fascino. A fare gli onori di casa il sindaco Emanuel Sacchini e la delegata per il Coni nel Casalasco Daniela Panizzi.

La giornata è iniziata con una sorta di iniziativa parallela, ossia la Camminata del Pizzetto, un percorso a scelta di 6 o 12 chilometri partito alle ore 8 dall’Agriturismo Torretta, che ha organizzato in collaborazione con il Museo Amarcord. Un evento che quest’anno è coinciso col 1° Memorial intitolato a Italo Ferrari, torricellese recentemente scomparso e conosciuto in ambito podistico per le tante gare cui ha partecipato.

Tornando poi alle varie discipline, ce n’è per tutti i gusti e per tutte le età: sport individuali o di squadra, primi rudimenti e già qualcuno sembra riconoscere a quale sport appartenga la palla ovale. Da Casalmaggiore, a Torricella del Pizzo, a Gussola, a Cremona: c’è davvero tutto un territorio – ovviamente sportivo – in mostra, anche con stand laddove sia necessario. Per numeri lusinghieri: 350 persone alla Camminata del Pizzetto e 250 alla Giornata dello Sport vera e propria. In totale una ventina tra club e associazioni hanno preso parte all’iniziativa, prima di premiazioni per tutti e di un momento speciale riservato ai ragazzi del Goju Ryu di Solarolo Rainerio, reduci da trionfi nazionali e internazionali, Francesco Sbernini e Papa Martin. Prima della foto finale: dove infine, giustamente, essendo stato protagonista, entra anche il cavallo…

G.G.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti