Commenta

Proclamazioni ufficiali del
giudice Beluzzi, Orlando Ferroni
è fuori dal Consiglio Comunale

Il metodo d'Hondt sul d'Hondt del primo turno va applicato, nel computo finale, alle liste collegate - così come prevede la normativa vigente - e non alle liste scorporate. Il giudice ha tagliato la testa al toro dando ragione a quello che avevamo scritto sin dall'inizio

CASALMAGGIORE – Orlando Ferroni è fuori. La proclamazione del giudice di Cremona Pierpaolo Beluzzi, fatta insieme a quella del neo sindaco Filippo Bongiovanni e a quella della nuova composizione del Consiglio Comunale, è inequivocabile. Il metodo d’Hondt sul d’Hondt del primo turno va applicato, nel computo finale, alle liste collegate – così come prevede la normativa vigente – e non alle liste scorporate. Il giudice ha tagliato la testa al toro dando ragione a quello che avevamo scritto sin dall’inizio e cioé che in ogni caso il candidato sindaco di Casalmaggiore nel Cuore non avrebbe avuto diritto ad alcun seggio, compreso il proprio.

Questo avevamo scritto il 29 maggio scorso:

BONGIOVANNI SINDACO

Maggioranza: sei seggi a Casalmaggiore è Viva, quattro seggi a Casalmaggiore al Centro.
Consiglieri (in base alle preferenze e salvo rinunce o assessorati): Pierfrancesco Ruberti, Sara Manfredi, Pamela Carena, Marco Micolo, Igor Piazza, Silvia Tei; Sara Valentini, Martina Abelli, Gianpietro Seghezzi, Mauro Sartori.

Minoranza: Fabrizio Vappina, quattro seggi a Casalmaggiore la Nostra Casa, un seggio al Listone.
Consiglieri (in base alle preferenze e salvo rinunce): Fabrizio Vappina; Pierluigi Pasotto, Valentina Mozzi, Mario Daina, Annamaria Piccinelli; Alberto Fazzi.

E questo è il nuovo consiglio proclamato dal giudice di Cremona, come volevasi dimostrare. L’unica maniera adesso per rientrare del candidato sindaco Orlando Ferroni è un assessorato esterno. Cosa piuttosto difficile. Si chiudono così le speranze di Ferroni di rientrare nei giochi. Pierpaolo Beluzzi dopo aver guardato la normativa e rifatto i calcoli insieme alla commissione riunita nella sala del Consiglio, ha chiuso la questione.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti