Commenta

Venerdì il primo consiglio del
mandato bis di Bongiovanni:
Ruberti sarà presidente

Bongiovanni potrebbe svelare eventuali deleghe. Seguiranno le elezioni della commissione Affari Istituzionali, Urbanistica e Bilancio e l’indirizzo che il consiglio dovrà dare in merito ai rappresentanti del comune presso enti, aziende e istituzioni.

CASALMAGGIORE – Parte venerdì sera alle ore 21 il Bongiovanni bis a Casalmaggiore. E partirà con un primo consiglio comunale che, sulla carta, dovrebbe vivere esclusivamente di punti tecnici oltre che del giuramento di Filippo Bongiovanni, riconfermato sindaco, e del suo discorso di insediamento. Non possiamo però ignorare una campagna elettorale davvero dai toni accesi, specie nel passaggio dal primo al secondo turno, che potrebbe in tal senso portare a qualche screzio sin dalla prima seduta di venerdì.

Restiamo però su quanto già noto: per cominciare, la maggioranza ha trovato la quadra attorno alla figura del nuovo presidente del consiglio, che sarà – come avevamo annunciato a inizio settimana – Pierfrancesco Ruberti. Questi verrà eletto venerdì sera durante il consiglio: se otterrà la maggioranza qualificata di quattro quinti (servono 13 voti su 16 consiglieri, difficile), allora Ruberti sarà presidente da subito, ossia nella prima o seconda votazione, viceversa lo diventerà con la terza votazione che è a maggioranza assoluta, ossia con un solo voto in più rispetto al 50%. In quest’ultimo caso la maggioranza avrebbe i numeri per eleggere Ruberti, senza bisogno dell’appoggio della minoranza. A proposito di presidente del consiglio, la sua elezione sarà il quarto punto all’ordine del giorno, dunque per i primi tre punti toccherà a un consigliere di minoranza, Pierluigi Pasotto, essendo il consigliere più anziano, dirigere la seduta.

Si tratta, come detto, di punti meramente tecnici, con l’esame delle condizioni di eleggibilità e compatibilità, il giuramento del sindaco e le comunicazioni dello stesso in merito al vicesindaco (confermato Vanni Leoni) e alla giunta, con i riconfermati Sara Valentini e Gianfranco Salvatore, oltre a Leoni, e le novità già note Marco Micolo alla Cultura e Turismo e Sara Manfredi al Bilancio e Politiche Giovanili. Bongiovanni potrebbe inoltre svelare eventuali deleghe, come ad esempio quelle allo Sport e al Turismo. Seguiranno le elezioni della commissione Affari Istituzionali, Urbanistica e Bilancio e l’indirizzo che il consiglio dovrà dare in merito a nomina, designazione e revoca dei rappresentanti del comune presso enti, aziende e istituzioni, ma le nomine effettive usciranno prossimamente (tra settimane o addirittura mesi).

Giovanni Gardani

 

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti