Commenta

Vino, Coldiretti Mantova:
43 nuovi ettari
destinati alla viticoltura

Dal sindacato guidato da Paolo Carra presentate 75 domande su 110 a livello locale

Sono 43 i nuovi ettari destinati al vigneto in provincia di Mantova, 29,5 dei quali destinati ad imprese agricole iscritte  a Coldiretti Mantova. È la stima del sindacato guidato a livello provinciale da Paolo Carra, sulla scorta delle autorizzazioni ai nuovi impianti pubblicati con decreto di Regione Lombardia lo scorso 4 luglio.

“Esprimiamo soddisfazione per l’esito dell’istruttoria – commenta il presidente Carra – che non solo evidenzia la vivacità delle nostre imprese agricole, ma anche riconosce superfici medie per azienda superiori rispetto al resto della regione, seppure di poco”.

Cifre alla mano, infatti, la Lombardia ha assegnato a livello regionale una media di 0,34 ettari a domanda, contro una media a Mantova di 0,4 ettari per domanda.

I viticoltori lombardi hanno presentato 694 domande, richiedendo l’autorizzazione per nuovi vigneti pari a 891,6 ettari, ottenendo però un’assegnazione di 239,7 ettari. In provincia di Mantova sono state presentate complessivamente 110 domande, delle quali 75 da associati a Coldiretti, a conferma di una vitalità del comparto.

“Il meccanismo di assegnazione delle nuove superfici a vigneto andrebbe ripensato – sostiene Coldiretti Mantova -. Ad oggi è l’unico modo per avere nuove autorizzazioni all’impianto, ma con l’attuale sistema non vi è mai la certezza di ottenere le superfici richieste. Questo mortifica l’iniziativa aziendale e limita fortemente la programmazione e gli investimenti, in un settore che garantisce un buon valore aggiunto della materia prima”.

La superficie vitata in provincia di Mantova supererà, con le nuove assegnazioni, 1.740 ettari, con una produzione di vini di qualità riconosciuti dalla denominazione di origine protetta quali il Lambrusco Mantovano, il Garda Doc e Garda Colli Mantovani. Referente provinciale del settore per Coldiretti Mantova è Gianni Rondelli (tel.: 0376/375380, gianni.rondelli@coldiretti.it).

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti