Commenta

Presentato il progetto definitivo
“Riduzione incidentalità stradale"
dell'area casalasca da 473mila euro

Quasi 500mila euro stanziati da alcuni comuni del comprensorio nella realizzazione di attraversamenti ciclopedonali tecnologici e rilevatori di velocità per la messa in sicurezza di tratti stradali della SP 58 e dell’Asolana. Il progetto è stato presentato a Regione Lombardia per partecipare ad un bando di cofinanziamento.

Una serie di interventi da 473mila euro per migliorare la sicurezza stradale e ridurre il rischio di incidenti delle strade provinciali dell’Oglio-Po. Nella sala consigliare di Casalmaggiore, un gruppo di comuni dell’area casalasca ha illustrato il progetto definitivo presentato a Regione Lombardia per partecipare ad un bando di cofinanziamento con l’obiettivo di realizzare interventi per la riduzione dell’incidentalità stradale, con particolare attenzione all’utenza vulnerabile, sugli assi provinciali che attraversano i paesi. La proposta, che ha visto la partecipazione unita dei comuni di Casalmaggiore, Gussola, Martignana di Po, Piadena Drizzona, San Daniele Po, San Giovanni in Croce, San Martino del Lago e Rivarolo Mantovano, è stata illustrata nella mattinata di sabato alla presenza dei rispettivi amministratori locali, della responsabile dello Sportello di Ricerca Fondi Sovracomunale Lara Cavalli e dal vicesindaco maggiorino con delega all’Urbanistica, Lavori Pubblici e Manutenzione, Viabilità e Trasporti Giovanni Leoni.

“I paesi aderenti al progetto sono attraversati dalle strade provinciali SP 58 e dall’Asolana, le quali creano alcuni problemi di sicurezza e viabilità”, ha esordito Filippo Bongiovanni durante la presentazione. Per questo, quando la Regione Lombardia ha presentato il bando in questione nella primavera 2019, “l’ufficio bandi di Casalmaggiore ha fatto da interlocutore con tutta l’area, verificando e selezionando sia la tipologia di interventi da compiere sia la posizione degli stessi lungo la stessa direttrice stradale”, ha spiegato la Cavalli. “Insieme agli amministratori abbiamo ragionato in una logica di continuità territoriale e di coerenza nella scelta degli interventi – come attraversamenti pedonali, segnaletiche, incroci da metter in sicurezza – rispetto alle finalità del bando”. Unendo le forze, “è stato possibile raggruppare i comuni dell’Asolana della SP 85 con più di 30mila abitanti, così da ottenere un cofinanziamento maggiore all’interno del bando – ha precisato ancora la Cavalli -. Perciò grazie ad una progettualità completa e coerente con gli obiettivi regionali, abbiamo richiesto il contributo massimo di 200mila euro per il completamento dei lavori” a carico della Regione Lombardia.

Leoni, uno dei promotori dell’intero progetto, ha sottolineato come “gli interventi sono stati scelti sulla base di uno studio specialistico precedente”, il quale mostrava il mancato utilizzo delle strisce pedonali. “Vogliamo così creare dei punti di attraversamento stradale che vengano utilizzati dai pedoni e dai ciclisti, che nella quotidianità per mancanza di attenzione passano dove capita, educandoli ad muoversi nei punti di sicurezza”, sostiene il vicesindaco. Nel dettaglio, le tipologie di interventi candidati alla Regione sono la realizzazione di attraversamenti pedonali e ciclabili luminosi, dispositivi safety cross (sensori di presenza) e la messa in funzione di rilevatori di velocità. Nella progettualità complessiva gli interventi maggiori sono quelli a Casalmaggiore e a San Giovanni in Croce.

Nel dettaglio, per il comune casalese sono previsti sei interventi da 129.263 euro: cinque sulla ex SS 343 Asolana e uno sulla ex SS 358 di Castelnuovo. In particolare, saranno riqualificati gli attraversamenti pedonali di Via della Repubblica all’altezza dell’intersezione con la SP 85, della pompa di benzina e quelli della rotatoria “Conad”; le strisce del supermercato “Famila” e delle scuole di Vicomoscano. A San Giovanni in Croce invece saranno quattro le installazioni da 78.253  euro, di cui una sarà un rilevatore di velocità all’ingresso del centro abitato. Nel comune di Piadena Drizzona saranno messi in sicurezza gli attraversamenti pedonali di via Castello (20.867 euro), mentre a Martignana di Po quelli presenti sulla SP 85 (35.359 euro). Anche a Gussola sono previsti tre interventi, per un totale di 46.951 euro: uno in prossimità del cimitero e due sulla SP 85 all’altezza di Piazza Chiesa e Via Fiume. Nel comune di San Daniele Po saranno interessati gli attraversamenti pedonali sulla semicurva in entrata tra le scuole e il museo, pari a 65.000 euro; mentre a San Martino del Lago sarà realizzato un marciapiede sul lato opposto della pista ciclo-pedonale e un attraversamento safety cross da 16.230 euro. Infine, a Rivarolo Mantovano è prevista una spesa di 60.000 euro per il potenziamento e messa in opera delle strisce pedonali nei pressi degli edifici scolastici e in zona industriale; due interventi anche a Cividale, uno di tipo luminoso e l’altro di attraversamento pedonale semaforizzato a chiamata.

Ora la palla passa alla Regione, la quale avrà 90 giorni per esprimersi sull’approvazione o meno del finanziamento, e alle due Provincie di Mantova e Cremona nell’esprimere un parere in merito agli aspetti tecnici del progetto.

Jacopo Orlo

© Riproduzione riservata
Commenti