Commenta

San Giovanni in Croce
guarda al futuro, scatta
l'era del web ultraveloce

Questo significa che da settembre negli uffici di San Giovanni sarà possibile la trasmissione e la ricezione di dati su una linea molto più ampia, facilitando il lavoro soprattutto degli uffici finanziario e tecnico

SAN GIOVANNI IN CROCE – Gli uffici del Comune di San Giovanni in Croce, sede anche dell’Unione Palvareta Nova, da settembre saranno dotati di collegamenti internet ultraveloci in seguito all’installazione appena conclusa della fibra ottica, effettuata lungo la dorsale del paese, fino a raggiungere la zona industriale.

“A settembre – spiega il sindaco Pierguido Asinari – sarà effettuata la migrazione dell’attuale rete di accesso dati e fonia verso la rete innovativa FTTH. Si tratta  dello step finale di un intervento che avevamo approvato come comune lo scorso anno e che è iniziato nella primavera 2019, finanziato dal progetto Attract di Regione Lombardia, che ha portato nelle nostre casse 100.000 euro a fondo perduto spalmati su diversi interventi. Questo significa che da settembre negli uffici di San Giovanni sarà possibile la trasmissione e la ricezione di dati su una linea molto più ampia, facilitando il lavoro soprattutto degli uffici finanziario e tecnico, spesso alle prese con la condivisione di file molto pesanti e con connettività latente o instabile.”

La ditta incaricata per questi lavori è Mynet di Mantova.

“Nello specifico – spiega Massimiliano Canova, Senior Key Account di Mynet  – i computer del Comune avranno un accesso IP Internet FTTH in fibra ottica a 20Mbit al secondo Full Duplex, completo di CPE, aperto a future implementazioni e up-grade senza necessità di ulteriori investimenti in termini di infrastruttura fisica e logica. Il personale tecnico della ditta fornirà anche il supporto ai dipendenti per la ridefinizione delle classi IP”.

A settembre avverrà la stessa migrazione anche per diverse aziende presenti nell’area industriale, che hanno già sottoscritto il contratto di fornitura e che potranno quindi iniziare a lavorare, in base al contratto sottoscritto, a velocità che potranno arrivare fino a 10 Gb. Sempre nello stesso periodo il servizio verrà presentato anche alle attività commerciali e agli studi professionali presenti sul territorio comunale.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti