Economia
Commenta

Consorzio del pomodoro, dal 5 al 9 ottobre in Germania con i marchi Pomì e De Rica

Nello spazio espositivo della collettiva italiana, insieme alle altre aziende del Bel Paese che promuovono l’eccellenza alimentare di qualità nel mondo, Casalasco accoglierà nei suoi due stand operatori e buyer del settore

RIVAROLO DEL RE – Il Consorzio Casalasco del Pomodoro conferma, anzi raddoppia, la propria presenza ad Anuga, la più grande fiera al mondo dedicata al settore del Food & Beverage, in programma a Colonia, in Germania, dal 5 al 9 ottobre.

Nello spazio espositivo della collettiva italiana, insieme alle altre aziende del Bel Paese che promuovono l’eccellenza alimentare di qualità nel mondo, Casalasco accoglierà nei suoi due stand operatori e buyer del settore.

Quest’anno l’azienda di Rivarolo del Re ha deciso, infatti, di sdoppiarsi con uno spazio dedicato solo all’attività conto terzi (Padiglione 11.2 Stand D54), presentando le ultime novità in termini di prodotti e formati, e uno dedicato esclusivamente all’attività dei marchi Pomì e De Rica (Padiglione 11.2, Stand D30), dove riceverà gli importatori stranieri e i nuovi clienti.

Per Il Consorzio Casalasco del Pomodoro, la Germania rappresenta un mercato chiave nel panorama europeo poiché sia col marchio Pomito (declinazione della gamma Pomì per Austria e Germania), sia con l’attività di private label per alcune grandi catene, segna una costante crescita in termini di volumi e fatturato.

Più in generale le attività con l’estero rappresentano attualmente circa il 65% del fatturato globale di Casalasco, che esporta le sue produzioni in più di 60 paesi al mondo.

Anuga, che quest’anno festeggia 100 anni di storia, ha confermato nuovamente di essere la fiera numero uno al mondo, l’appuntamento biennale al quale aziende produttrici e operatori del settore non possono mancare. In totale, circa 7.500 espositori provenienti da oltre 100 Paesi si recheranno a Colonia per Anuga 2019. Si prevede che oltre 165.000 visitatori parteciperanno alla fiera provenendo da 190 Paesi.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti