Commenta

Viadana sotto choc,
giovane madre stroncata
dalla meningite fulminante

La donna aveva tre figli e infatti l'Ats Val Padana ha effettuato la profilassi ai famigliari della 36enne. Non è stata invece necessaria, da prassi, per gli alunni che vanno a scuola con i figli della donna.

VIADANA – Un pesante lutto ha colpito Viadana: un lutto senza un perché. Si è infatti spenta a causa di una meningite batterica acuta, che in due soli giorni l’ha consumata, Rita Mellace, 36 anni, giovane madre originaria della Calabria e residente a Viadana. Casalinga, la donna lascia tre figli minorenni (di 16, 10 e 4 anni) e il marito: a tal proposito l’Ats Val Padana ha effettuato la profilassi ai famigliari della 36enne. Non è stata invece necessaria, da prassi, per gli alunni che vanno a scuola con i figli della donna.

Resta, al di là delle precauzioni mediche, il dolore per una morte straziante e improvvisa, che getta nello sconforto tutta la comunità. Rita è stata ricordata anche da Arces Viadana e dalla comunità di Isola Capo Rizzuto, sulle rispettive pagine Facebook. Rita era stata ricoverata al Pronto Soccorso dell’ospedale Oglio Po di Vicomoscano nel pomeriggio di venerdì: la sua morte cerebrale è stata dichiarata domenica pomeriggio all’Ospedale Maggiore di Cremona, dove era stata trasferita già venerdì sera dopo che le è stata diagnostica la meningite batterica acuta. Il funerale della donna sarà celebrato in Calabria, sua terra d’origine.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti