Commenta

Cremona Oglio Po, raccolta
fondi per implementare la
diagnosi dei tumori al seno

Da qui la necessità di raccogliere fondi per implementare questo percorso, che ora ha ottenuto il sostegno del gruppo Sostenitori Centro Tumori di San Giovanni in Croce, che ha appunto organizzato il partecipato evento a Villa Medici del Vascello.

VICOMOSCANO (CASALMAGGIORE) – La volontà è quella di dotare l’ospedale maggiore di Cremona e l’Oglio Po di Vicomoscano di un particolare strumento di ultima generazione che possa effettuare una diagnosi più precisa del tumore al seno. Di questo progetto ha parlato Daniele Generali, responsabile dell’Unità di Patologia Mammaria dell’ASST di Cremona (che serve anche le donne dell’Oglio Po), venerdì sera a Villa Medici del Vascello a San Giovanni in Croce.

Un passo avanti, intanto – come è stato svelato proprio a San Giovanni in Croce – è arrivato dalla certificazione della European Society of Breast Cancer Specialists (Eusoma) assegnata all’azienda ospedaliera Cremona Oglio Po, che risulta così l’unica in Lombardia e una delle 19 in tutta Europa ad avere ottenuto questo certificato. Un risultato davvero eccellente, come dimostra la difficoltà nell’ottenere questo riconoscimento. Da qui la necessità di raccogliere fondi per implementare questo percorso, che ha ottenuto l’appoggio del gruppo Sostenitori Centro Tumori di San Giovanni in Croce, artefice dell’organizzazione del partecipato evento a Villa Medici del Vascello venerdì sera.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti