Commenta

San Martino dall'Argine, il
morbo di Parkinson in
primo piano mercoledì

Felice dell’iniziativa anche il Sindaco, Alessio Renoldi: “La sfida della terza età è la sfida del prossimo secolo... l’aumento dell’età media è una realtà con cui bisogna fare i conti"

SAN MARTINO DALL’ARGINE – Mercoledì 18 dicembre alle ore 20.30 al Centro Sociale “Incontro” di San Martino d/A si terrà questo importante incontro, con uno staff di medici competenti, per informare la cittadinanza sulla malattia del Parkinson.

La malattia di Parkinson è una malattia neurodegenerativa, ad evoluzione lenta ma progressiva, che coinvolge, principalmente, alcune funzioni quali il controllo dei movimenti e dell’equilibrio. La malattia è presente in tutto il mondo ed in tutti i gruppi etnici. Si riscontra in entrambi i sessi e l’età media di esordio è intorno ai 58-60 anni, ma circa il 5 % dei pazienti può presentare un esordio giovanile tra i 21 ed i 40 anni. Le cause non sono ancora note. Sembra che vi siano molteplici elementi che concorrono al suo sviluppo: genetici o fattori tossici. I principali sintomi motori della malattia di Parkinson sono il tremore a riposo, la rigidità, la bradicinesia (lentezza dei movimenti automatici) e, in una fase più avanzata, l’instabilità posturale (perdita di equilibrio); questi sintomi spesso non vengono riconosciuti immediatamente, perché si manifestano in modo subdolo, incostante e la progressione della malattia è tipicamente lenta. Altri sintomi motori che si possono associare a quelli precedentemente descritti sono il disturbo del cammino, la postura curva, la voce più flebile, la deglutizione più difficoltosa etc.. Talvolta sono i familiari od i conoscenti che si accorgono per primi che “qualcosa non va” ed incoraggiano il paziente a rivolgersi al medico. La malattia di Parkinson è una malattia cronica, lentamente progressiva, che coinvolge diverse funzioni motorie, vegetative (stipsi, disturbi urinari, disfunzioni sessuali etc..), comportamentali e cognitive, con conseguenze sulla qualità di vita.

Felice dell’iniziativa anche il Sindaco, Alessio Renoldi: “La sfida della terza età è la sfida del prossimo secolo.. l’aumento dell’età media è una realtà con cui bisogna fare i conti, perché strettamente legata all’aumento di malattie come il parkinson e comunque di demenze degenerative in genere.. Ben vengano quindi queste serate. Ringrazio il Dott. Parmegiani, il medico di base del paese, che si sta spendendo molto per fare informazione”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti