Commenta

Provincia di Mantova esce da
Mantova Energia, Siem, Distretto
Rurale e Centro Arti e Mestieri

Per Apam, di cui la Provincia detiene il 30 per cento, l’utilità della permanenza è data dal fatto che la società, insieme alla sua partecipata Apam Esercizio Spa., svolge una delle funzioni istituzionali dell'ente (trasporto pubblico locale).

Via libera da parte del Consiglio Provinciale alla revisione periodica delle partecipazioni pubbliche detenute da Provincia di Mantova. L’ente di via Principe Amedeo manterrà le quote detenute in Agire srl, in Apam spa, in Autostrada del Brennero spa e in Fiera Millenaria srl; recederà invece da Mantova Energia, Siem spa, Centro Tecnologico Arti e Mestieri e Distretto Rurale srl. Negli anni scorsi Palazzo di Bagno era già uscito da Valdaro spa, Gal Colline Moreniche e Alot.

Agire, società in house della Provincia che ne detiene il 100% delle quote, risulta strumentale per lo svolgimento di una funzione dell’ente, ossia garantire lo svolgimento del servizio di verifica impianti termici che gli uffici dell’Ente non riuscirebbero ad assicurare pienamente. Per Apam, di cui la Provincia detiene il 30 per cento, l’utilità della permanenza è data dal fatto che la società, insieme alla sua partecipata Apam Esercizio Spa., svolge una delle funzioni istituzionali dell’ente (trasporto pubblico locale); il mantenimento di un 3,19% in Autostrada del Brennero garantisce la distribuzione annua di dividendi che per il 2018 sono stati di 2.078.370 euro.

Infine Fiera Millenaria di cui la Provincia detiene il 20,5 per cento, è una partecipazione coerente con le funzioni di promozione e sviluppo della comunità e del territorio mantovano e l’entità della partecipazione è sufficiente ad esprimere un indirizzo significativo. Per le altre realtà la decisione di recedere dall’assetto societario è data dalla non necessarietà al perseguimento delle finalità istituzionali della Provincia.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti