Commenta

Marcaria, Simonazzi attacca
sulla videosorveglianza: "Due episodi
per dimostrare che così sono inutili"

"E' possibile vedere un veicolo sopraggiungere e sostare, una persona scendere dall'auto (lato guida) dirigersi a piedi in piazza, tuttavia, dalla visione dei filmati non è identificabile l'autore, la targa né tanto meno il tipo di veicolo".

MARCARIA – Parte da due risposte ricevuto in consiglio comunale Stefano Simonazzi, consigliere di minoranza di Marcaria. Il tema è quello delle telecamere di videosorveglianza, definite dallo stesso – se utilizzate in questo modo – inutili. “Nelle ultime settimane a Campitello sono ricominciati i furti in abitazioni private. Come ben sappiamo i sistemi di videosorveglianza installati ormai in tutti i Comuni italiani – spiega Simonazzi – servono soprattutto come deterrente ai furti in quanto, a posteriori, possono identificare le persone che commettono reati, i veicoli e le targhe dei mezzi utilizzati per commettere questi reati”.

“In data 8 gennaio – prosegue il consigliere – abbiamo presentato un’interrogazione in Comune a Marcaria per sapere se, a seguito di un atto vandalico che ha provocato l’esplosione di un cassonetto per la raccolta dei vestiti usati a Campitello, le telecamere di videosorveglianza della frazione avessero individuato il responsabile dell’atto e se l’Amministrazione sarebbe intervenuta di conseguenza. Con la risposta all’interrogazione scopriamo che le telecamere del paese, o almeno quelle consultate per identificare il vandalo responsabile dell’atto, sono assolutamente inutili in quanto, come scritto nella risposta dall’Assessore Enrico Lungarotti “dalla consultazione delle immagini registrate dalle suddette, si evince che, poco prima dell’esplosione si vede un’auto in transito in via Rossini che svolta in via Di Vittorio” dalla consultazione di altre telecamere “è possibile vedere un veicolo sopraggiungere e sostare, una persona scendere dall’auto (lato guida) dirigersi a piedi in piazza” e infine “tuttavia, dalla visione dei filmati non è identificabile l’autore, la targa né tanto meno il tipo di veicolo”.

“Chiediamo quindi al Sindaco – conclude Simonazzi – se è soddisfatto del sistema di videosorveglianza visto che con le attuali telecamere non si riesce nemmeno ad identificare il tipo di veicolo inquadrato e se intende intervenire sostituendo queste telecamere, ad oggi inutili, con telecamere che svolgano il loro compito per la sicurezza dei cittadini, visto anche il proliferare di furti che ultimamente sta colpendo la frazione di Campitello”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti