Commenta

Case popolari, CNC
presenta un'interpellanza
"ALER torni a far servizio qui!"

Considerato che in base alla segnalazione di diversi cittadini, verificate da parte nostra, risulta che l'ufficio aperto da anni a Casalmaggiore a servizio dei residenti sia stato chiuso senza preavviso

CASALMAGGIORE – I servizi devono tornare sul territorio perché non tutti – soprattutto se anziani – possono permettersi il lusso di andare sino a Cremona per risolvere tutte le questioni che riguardano la propria casa. Questo, in estrema sintesi, quanto chiede CNC all’Amministrazione in un’interpellanza che sollecita l’amministrazione cittadina a farsi portavoce di una esigenza sentita da chi in una casa popolare risiede.

“Il gruppo consiliare Casalmaggiore la Nostra Casa – si legge nell’interpellanza – dato che a Casalmaggiore l’ALER possiede e gestisce circa 250 appartamenti che unito agli 80 circa di proprietà comunale, compongono il patrimonio pubblico residenziale popolare, a disposizione dei cittadini che ne abbiano i requisiti, dato che i cittadini residenti per le varie problematiche che si possono presentare, debbono spesso ricorrere agli uffici competenti ALER per presentare documentazione, integrarla o chiedere informazioni di varia natura. Considerato che in base alla segnalazione di diversi cittadini, verificate da parte nostra, risulta che l’ufficio aperto da anni a Casalmaggiore a servizio dei residenti sia stato chiuso senza preavviso costringendo gli stesi a continue peregrinazioni a Cremona, dato che non viene accettato l’invio di documenti via mail, chiede se l’amministrazione sia stata messa a conoscenza di questa situazione da ALER, cosa intenda fare per ovviare ai disagi che si sono creati”.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti