Commenta

Mu.Vi. di Viadana,
una domenica tra tavolette
da soffitto medievali e musica

Per Viadana un’importante manifestazione culturale di respiro internazionale che ha unito per la prima volta enti diversi con la comune convinzione che la qualità culturale possa essere specchio della qualità della vita.

VIADANA – Domenica 23 febbraio, a partire dalle ore 16.00, il Mu.Vi. di Viadana apre le porte alla Cultura. Grazie alla collaborazione tra la Società Storica Viadanese e la Scuola di Musica “Giacomo Moro”, è offerto alla cittadinanza un grande pomeriggio di arte e musica. Aprirà la professoressa Maud Pèrez-Simon, Università di Parigi 3, Sorbonne-Nouvelle con una conferenza dal titolo I soffitti dipinti di Viadana nel contesto franco-italiano. Sarà l’occasione per una rilettura delle tavolette da soffitto medievali di Viadana, tra le più importanti e numerose nel panorama non solo italiano, con gli occhi di una studiosa francese che si interroga sul rapporto testo-immagine nella cultura medievale europea. Alle 17.00 seguirà il concerto (Il Diletto Musicale), quartetto d’archi composto da Mikiko Yoshiyama (violino), Barbara Riccardi (violino), Giorgio Donelli (viola), Alevtina Matveeva (violoncello). Infine, dalle 18.00 alle 18.30, sarà possibile osservare direttamente le tavolette da soffitto conservate al Mu.Vi. anche con l’ausilio di un supporto digitale per la visione aumentata. Per Viadana un’importante manifestazione culturale di respiro internazionale che ha unito per la prima volta enti diversi con la comune convinzione che la qualità culturale possa essere specchio della qualità della vita.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti