Commenta

Volley e Coronavirus, le
nuove indicazioni della
Fipav per i campionati

Modalità “porte chiuse”, invece, per tutti i campionati di ogni livello (nazionali, regionali, territoriali) e delle attività di allenamento nelle Regioni Liguria, Piemonte, Emilia Romagna, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Trentino e Marche

Nuovi scenari in vista per la pallavolo italiana in seguito agli aggiornamenti della Fipav di oggi (mercoledì) in riferimento alla situazione-Coronavirus. La Federazione, in accordo con le Leghe di serie A maschile e femminile, conferma il blocco di tutti i campionati di ogni livello sull’intero territorio nazionale fino a domenica 1 marzo. Inoltre, elenca le indicazioni per procedere dal giorno lunedì 2 marzo “salvo diverse indicazioni intergovernative circa l’evoluzione della situazione”. Per le Regioni non direttamente interessate dalle ordinanze governative e regionali è prevista la ripresa regolare di tutti i campionati di ogni livello (nazionali, regionali e territoriali) e delle attività di allenamento senza alcuna limitazione. Modalità “porte chiuse”, invece, per tutti i campionati di ogni livello (nazionali, regionali, territoriali) e delle attività di allenamento nelle Regioni Liguria, Piemonte, Emilia Romagna, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Trentino e Marche, ad eccezione dei Comuni interessati dalle misure urgenti di contenimento del contagio, dove è previsto invece lo stop complessivo dell’attività. Tali Comuni in Lombardia sono Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione D’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini, oltre a Vo’ in Veneto.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti