Commenta

Volontariato a Bozzolo: ripulita
l'area artigianale. Torchio
lamenta azioni deprecabili

A Bozzolo trionfano senso civico e voglia di vivere in un territorio pulito grazie ad un’azione volontaria dei cittadini impegnati nella pulizia della zona industriale e produttiva che comprende via Cremona oltre alle strade intitolate a: Traldi Zanchi, Lombardia, Calabria, Veneto oltre a controstrada della SS 10 Padana Inferiore.

BOZZOLO – A Bozzolo trionfano senso civico e voglia di vivere in un territorio pulito grazie ad un’azione volontaria dei cittadini impegnati nella pulizia della zona industriale e produttiva che comprende via Cremona oltre alle strade intitolate a: Traldi Zanchi, Lombardia, Calabria, Veneto oltre a controstrada della SS 10 Padana Inferiore. Si tratta di attività che stanno soddisfacendo il sindaco Torchio che scrive sul proprio profilo Facebook: “grandi risultati di raccolta, la prima delle quattro giornate del Verde Pulito dell’ Unione Terra dei Gonzaga (Bozzolo-Rivarolo Mn) con la partecipazione di oltre venti volontari, guidati dai due sindaci, vice sindaci, assessori Cecilia Gialdini, Maria Luisa Pagliari, Guarneri, capogruppo Paroli e consigliere Bettoni, con alcuni studenti delle superiori e giovanissime mascotte con il cane Fido”.

Il lavoro di ripulitura è un “ensemble” che proprio per questo funziona come coferma il post del primo cittadino di Bozzolo: “Coadiuvati dal personale dell’Ufficio Tecnico dei due comuni il gruppo ha provveduto per quasi tre ore alla raccolta di camionate di sacchi di rifiuti con prevalenza plastica, deiezioni di cani e residui di gratta e vinci. Nella pausa nel cortile comunale per un piccolo picnic la valutazione di amministratori e volontari “sullo spaccato dei consumi della nostra società che fa alzare le orecchie rispetto agli stili di vita odierni”.

Infine c’è una nota negativa…

“Mentre una parte delle comunità si impegna a migliorare la qualità ambientale del territorio, altri praticano la linea del disordine: in nottata due episodi che fanno riflettere nella zona di piazza Mazzolari con un giovane di origine nigeriana che perdeva sangue, trasportato all’ospedale Oglio Po e intervento di Carabinieri ed ambulanza e, nella notte, dopo la chiusura dei bar, la demolizione di una colonna spartitraffico per evidente sovraccarico alcolico”.

Alessandro Soragna

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti