Ultim'ora
Commenta

Commessaggio contro il virus:
La spesa a domicilio è realtà
grazie al volontariato

In una giornata in cui il decreto dà le linee guida per arginare il diffondersi del virus, arrivano alcune iniziative, davvero apprezzabili, da parte dei cittadini e dalle amministrazioni locali per migliorare la quotidianità delle persone. E’ il caso di Commessaggio.

In una giornata in cui il decreto dà le linee guida per arginare il diffondersi del virus, arrivano alcune iniziative, davvero apprezzabili, da parte dei cittadini e dalle amministrazioni locali per migliorare la quotidianità delle persone. E’ il caso di Commessaggio che vede l’amministrazione, le associazioni di volontariato (AVIS, il Gruppo Ambiente il Quadrifoglio, la Pro Loco e l’Associazione culturale Il Torrazzo) ed i medici  affiancarsi agli esercizi commerciali ed unire le forze per smussare gli spigoli vivi di un’attualità difficile.

Si tratta di un servizio a domicilio che prevede la consegna di generi alimentari e sanitari con il coinvolgimento di farmacia e botteghe che possono distribuire i propri prodotti grazie all’ausilio dei volontari. Il foglio informativo è stato distribuito casa per casa riportante il nome del negozio ed il recapito telefonico in modo da agevolare la “spesa telefonica” da effettuarsi SOLO durante gli orari di apertura (8:30 – 12:30 / 16:30 – 19:00). Un gruppo di circa 10 ragazzi si sono resi disponibili per fronteggiare l’emergenza attivando il prezioso servizio che copre anche parte del territorio sabbionetano e viadanese a ridosso del comune di Commessaggio. L’amministrazione ha fornito il mezzo di trasporto. A questa iniziativa prendono parte anche i due medici, i dottori Dondi e Zanazzi, che agevoleranno le richieste di medicinali da prescrizione direttamente presso la farmacia.

  • Farmacia 0376/98230
  • La Butega di Braghini Enrica 0376/927220
  • Forno Gozzi 0376/98346
  • Market Frutta di Pavesi Bianca 0376/98117
  • Macelleria Danini Massimo 0376/98547

La nota si chiude con la parte legata al conto: “Ai volontari non dovrà essere corrisposta alcuna somma ed il pagamento verrà da voi fatto in seguito presso il negozio”.

Infine è stato costituito il COC in coordinamento con i comuni di Gazzuolo, San Martino dall’Argine, Marcaria, Bozzolo e Rivarolo Mantovano al fine di omogeneizzare i comportamenti e le azioni da intraprendere per la tutela della salute pubblica.

Alessandro Soragna

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti