Ultim'ora
Commenta

San Giovanni per i bimbi,
favole da colorare (con
il castello di villa Medici)

“Questo secondo libricino è stato recapitato a tutti i bambini di San Giovanni dai 3 ai 5 anni. È stato un grande piacere ricevere i riscontri dei bambini e dei loro genitori in occasione del primo invio, e sapere che con queste nostre azioni facciamo contenti i nostri piccoli

SAN GIOVANNI IN CROCE – Una nuova, originale iniziativa del Comune di San Giovanni in Croce, impegnato su vari fronti a fronteggiare l’emergenza Coronavirus. L’Ufficio Cultura ha ideato e realizzato una nuova pubblicazione, indirizzata a più di settanta bambini residenti a San Giovanni che frequentano le scuole dell’infanzia.

Dopo il gradimento mostrato dai bambini un po’ più grandi che si sono visti recapitare a casa “Chi ha paura del Coronavirus? ”, con la storia di Valentina, una bambina che rimasta a casa da scuola inizia ad indagarne i motivi, per poi scoprire che la colpa è tutta di un mostriciattolo chiamato CoronaVirus, il Comune ha voluto pensare ai bimbi ancora più piccoli.

“Questo secondo libricino è stato recapitato a tutti i bambini di San Giovanni dai 3 ai 5 anni. È stato un grande piacere ricevere i riscontri dei bambini e dei loro genitori in occasione del primo invio, e sapere che con queste nostre azioni facciamo contenti i nostri piccoli in un momento così complicato ci conforta” commenta soddisfatto il Sindaco Pierguido Asinari.

La coordinatrice dell’Ufficio Cultura Laura Nardi entra nello specifico della nuova pubblicazione, un libricino da leggere e colorare intitolato “Storie di re, principi e principesse”: “Una pubblicazione che racconta una storia avventurosa, con un principe intrappolato e una principessa che si mette al lavoro per liberarlo, dovendo affrontare un bosco fitto e una strega malvagia.”

L’ambientazione è quasi ovvia per San Giovanni: ci troviamo a Villa Medici del Vascello e anche i bambini possono riconoscerla nelle illustrazioni ideate per essere colorate. “L’idea è quella di regalare un momento di spensieratezza ai bambini – racconta Nardi – riportando loro un po’ di normalità, che è anche la normalità di luoghi che conoscono bene”.

“Ancora una volta devo ringraziare l’Ufficio Cultura che si dimostra fondamentale anche in questo periodo – conclude il sindaco -. Del libro “Chi ha paura del CoronaVirus” ho già detto, ma anche le altre iniziative in corso – dall’affiancamento alle insegnanti della scuola primaria di San Giovanni nella creazione di materiali digitali da utilizzare nelle loro videolezioni, all’organizzazione della consegna del giornale gratuito agli over 65 – stanno andando molto bene e so che sono in cantiere altre iniziative. Il nostro Comune, accanto ai servizi di assistenza di base, vuole in questo modo contribuire a dare momenti sollievo e serenità alle fasce d’età più fragili, bambini e anziani, costrette a stare a casa ormai da diverso tempo, e che invitiamo a continuare a farlo finché l’emergenza sarà conclusa”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti