Un commento

Un orto in ogni giardino:
parte l'iniziativa di
CIA est Lombardia

Agricoltori e tecnici Cia non faranno mancare i loro consigli grazie a video in pillole che saranno pubblicati sui canali social dell’associazione. Previste anche dirette Facebook durante le quali sarà possibile chiedere informazioni

Piccoli orti in ogni giardino e coltivazioni nei vasi sui balconi, con consegna a domicilio delle piantine e assistenza via social. L’iniziativa porta la firma di Cia Est Lombardia. Grazie alle sollecitazioni di Cia Agricoltori Italiani, il governo ha chiarito che è consentita la vendita di semi, piante e fiori ornamentali, piante in vaso, fertilizzanti. Una boccata d’ossigeno per l’attività florovivaistica in questo momento di emergenza nazionale. “Su ogni balcone, in ogni giardino, non manca lo spazio per auto produrre ortaggi freschi – spiega Domenico D’Amato, responsabile Cia Est Lombardia – Le nostre aziende consegneranno a casa le piantine e tutto il necessario per la coltivazione. Un aiuto per i pensionati che hanno sempre curato il proprio orto e un modo per consentire alle famiglie di occupare il tempo insieme”. Agricoltori e tecnici Cia non faranno mancare i loro consigli grazie a video in pillole che saranno pubblicati sui canali social dell’associazione. Previste anche dirette Facebook durante le quali sarà possibile chiedere informazioni agli esperti. Tra le aziende pronte a consegnare a domicilio c’è Ortoleoni società agricola dei fratelli Andrea e Marco Leoni di Quistello. “La richiesta è crollata e il rischio è quello di dover buttare il 90-95% della produzione – spiegano dall’azienda – L’orto familiare è importante non solo dal punto di vista alimentare ma è prezioso anche per trascorrere tempo in un’attività che possa occupare parte di queste giornate”. I contatti delle aziende saranno inseriti in questi giorni nel portale iprodottidalcampoallatavola.cia.it. Selezionando sulla home page la pagina Lombardia, sarà possibile conoscere nomi delle aziende, contatti, metodi di pagamento e prodotti in vendita. Un modo per azzerare le distanze tra il campo e la tavola per consentire a tutti, anche in questo momento di grande emergenza per il Paese, di acquistare prodotti genuini della terra, consumare piatti pronti preparati dagli chef delle aziende agrituristiche e ricevere fiori, piante e semi per la coltivazione in proprio.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Paolo Cappelletto

    È consentito esclusivamente ai coltivatori di professione