Cronaca
Commenta3

Casalmaggiore, rifiuta il matrimonio combinato: patrigno picchia lei e la moglie. Arrestato

Entrambe le vittime, dopo essere state salvate, hanno fatto ricorso alle cure mediche venendo giudicate guaribili la moglie in 30 giorni e la figliastra in 40 per percosse e fratture varie al volto.

SCANDOLARA RAVARA – Nella nottata di ieri, attorno alle 23.40, i Carabinieri della stazione di Scandolara Ravara, dopo essere intervenuti nella piazza Garibaldi di Casalmaggiore, hanno arrestato un indiano 38enne lì residente, poiché al termine di una violenta lite ha provocato lesioni alla moglie e alla figliastra. In particolare il marito, al culmine dell’ennesima grave lite, ha aggredito le malcapitate, picchiandole violentemente tanto da costringerle a scappare dalla propria abitazione di piazza Garibaldi, per rifugiarsi in un bar lì vicino (il Liston Bar) chiedendo aiuto. Solo il provvidenziale intervento dei militari, con la collaborazione del gestore del bar e di alcuni avventori, ha permesso di bloccare l’indiano, evitando così che proseguisse nella sua violenta condotta.

Entrambe le vittime, dopo essere state salvate, hanno fatto ricorso alle cure mediche venendo giudicate guaribili la moglie in 30 giorni e la figliastra in 40 per percosse e fratture varie al volto. Dalle prime informazioni ricevute dalle vittime pare che l’episodio di violenza fisica sia giunto al culmine di continui litigi iniziati da circa un anno, a causa del fatto che la figliastra non è intenzionata a sposare l’uomo scelto per lei dal patrigno. L’arrestato, al momento, si trova presso la casa circondariale di Cremona.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti