Commenta

AVIS Commessaggio:
la festa nonostante il COVID,
il grazie della presidente Caleffi

L'associazionismo a queste latitudini è una tradizione ed una buona pratica che continua a tramandarsi con la locale sezione avisina protagonista di un grande lavoro sul territorio che ogni anno culmina nella festa che attrae un numero sempre crescente di persone nei luoghi designati per i giorni di pura convivialità commessagese, un'organizzazione ormai così puntuale da attirare famiglie anche dai comuni limitrofi...

COMMESSAGGIO – L’associazionismo a queste latitudini è una tradizione ed una buona pratica che continua a tramandarsi con la locale sezione avisina protagonista di un grande lavoro sul territorio che ogni anno culmina nella festa che attrae un numero sempre crescente di persone nei luoghi designati nei  giorni di pura convivialità commessaggese, un’organizzazione ormai così puntuale da attirare famiglie anche dai comuni limitrofi…

Di seguito le parole della Presidente di AVIS Commessaggio Daniela Caleffi:

“Anche quest’anno siamo giunti alla fine. La nostra (quasi) festa Avis e terminata. GRAZIE…GRAZIE a tutti coloro che hanno accettato la sfida! A tutti quelli che avrebbero voluto esserci ma non hanno potuto. A tutti quelli che l’hanno saputo tardi.

Eh sì…quest’anno e andata così…abbiamo dovuto optare per una festa un po’ diversa…breve…veloce…con mille accorgimenti e paure…insomma…ALTERNATIVA! Quanto è bastato per vivere comunque tutti i momenti della FESTA AVIS e condividerli in modo diverso…più “social” che reale! Ma si sa…da una crisi, da un dolore, nasce sempre un’opportunità.

E da questa terribile pandemia, abbiamo voluto riscattare le nostre menti e i nostri cuori facendo emergere il grande spirito Avisino che c’è in noi. Due giorni intensi, divertenti e significativi, in cui finalmente ci siamo ritrovati dopo diversi mesi bui.

E’ stato bello vedere i sorrisi dei bambini con i loro occhioni pieni di speranza; così come quelli dei nostri pensionati e dei nostri giovani che per primi hanno accettato di aiutarci.

Ci siamo dovuti accontentare certo, ma anche la (quasi) festa avis ha lasciato un segno nella storia di Avis Commessaggio,dei suoi collaboratori e dei suoi sostenitori! Ci ha fatto bene…ci serviva.

E’ grazie a tutti che AVIS NON SI FERMA MAI!

Ed ora non ci resta che dire…Arrivederci all’anno prossimo!”
Il presidente ed il consiglio direttivo.

“In questi giorni – continua la nota stampa -, proprio i giorni che erano stati scelti per la nostra tradizionale festa, abbiamo pubblicato sui nostri social una serie di video e fotografie divertenti che hanno tenuto vivo lo spirito dell’iniziativa”.

Alessandro Soragna

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti