Ultim'ora
Commenta

Viadana, la candidata
Minotti sul CPS: "Serve impegno
di ASST Mantova e Cremona"

La candidata Sindaco Alessia Minotti e la consigliera comunale Daria Lorenzini vogliono portare all’attenzione dei cittadini e di tutti gli Amministratori del territorio "una problematica di rilievo per ciò che concerne il CPS di Viadana".

VIADANA – I rintocchi della campagna elettorale viadanese si fanno ogni giorno più frequenti ed i vari candidati iniziano a delineare, in prospettiva, i temi a cui rivolgono maggiore attenzione. Tra le voci più attive in questa volata verso le urne settembrine c’è quella della candidata Alessia Minotti che, insieme alla consigliera comunale Daria Lorenzini porta all’attenzione:

La candidata Sindaco Alessia Minotti e la consigliera comunale Daria Lorenzini vogliono portare all’attenzione dei cittadini e di tutti gli Amministratori del territorio “una problematica di rilievo per ciò che concerne il CPS di Viadana”.

La candidata sindaco entra ancora più nel merito:

“Esso rappresenta un elemento importante per il nostro territorio, capace di prendersi cura di 700 pazienti distribuiti su 10 comuni, creando una rete di servizi in grado di realizzare percorsi di cura integrati fra l’ospedale, il territorio ed i servizi sociosanitari e sociali. Nell’ultimo periodo, complice la mancanza di due psichiatri, va sottolineato, nonostante la corretta copertura dei progetti in essere, il forte rischio di una carenza di servizio per i “nuovi casi”. Una problematica annosa, che potrebbe acuirsi data la scarsità di professionisti presentatisi ai concorsi già oggetto di bando.

Il CPS di Viadana presto si trasferirà nella struttura del Distretto Viadanese, in via Largo de Gasperi, nella quale è presente anche la Neuropsichiatria Infantile con un ambulatorio strategicamente importante per molti giovani e per le loro famiglie.

Riteniamo corretto che ASST di Mantova e ASST di Cremona debbano accordarsi e impegnare, anche a scavalco, più risorse per rendere maggiormente efficace la qualità di questi servizi, auspicando una presenza più stabile di Psichiatri.

Invitiamo il Sindaco di Viadana a farsi promotore di tale incontro, allo scopo di preservare la bontà dei servizi sanitari in essere, difendendone fruibilità e qualità per il solo benessere dei cittadini.

Ringraziamo tutti i dipendenti del CPS e della Neuropsichiatria Infantile di Viadana per l’impegno alacre, costante e quotidiano che con dedizione viene rivolto verso tutti i gli ospiti”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti