Ultim'ora
Commenta

Scuole, Degli Angeli: "La
Lega fa di tutto per polemizzare,
non per trovare soluzioni"

La riapertura dei servizi educativi e scolastici sta rappresentando una delle sfide più importanti. “Una sfida - conclude Degli Angeli - che non potrà esser vinta senza una sana collaborazione di tutte le forze politiche"

Questione di priorità: c’è chi pensa a lavorare cercando una quadra su come agevolare il rientro a scuola, e c’è chi, nonostante le preoccupazioni delle famiglie, fa di tutto per tenere sotto assedio Roma”. Non le manda a dire il consigliere del M5S di regione Lombardia Marco Degli Angeli, che contro l’ostinazione diuturna, quella della Lega, di far polemiche e propaganda tira la sua stoccata: “Ci sono argomenti che dovrebbero unire la politica al fine di trovare delle soluzioni condivise ed intelligenti. Al contrario i colleghi leghisti per mesi hanno pubblicato post e comunicati contro i banchi a rotelle. Peccato si siano poi accorti che i banchi in consegna nelle scuole siano dei normalissimi banchi monoposto. Ora che han fatto la figura non gli rimane che scagliarsi conto contro mascherine e distanziamento”.

Toni sobri, parziali e soprattutto concreti non esistono nella narrazione Leghista. Ogni passo fatto dal Governo per fronteggiare l’emergenza, diventa un atto di polemica. Per partito preso. Contro l’interesse pubblico, a proprio favore per mera volontà di far propaganda. “Adesso – chiosa Degli Angeli – la polemica verte sull’utilizzo dei mezzi pubblici e va contro il Comitato tecnico scientifico. Il tutto vien composto senza fornire critiche costruttive né una soluzione alternativa. Sarebbe il caso che chi governa la nostra Regione inizi a pensare alle proprie competenze, e renda nota uno volta per tutte la strategia che vuole mettere in campo per evitare di ritrovarci in condizioni disperate”.

Degli Angeli prende la palla al balzo e sulla delicata questione aggiunge: “In alcuni aeroporti si utilizzano tamponi rapidi. Sarebbe utile adottare questa strategia anche per le scuole lombarde, così come ha suggerito il segretario provinciale e regionale del sindacato pediatri SiMPeF Ezio Finazzi. Ora più che mai – chiosa Degli Angeli – è importante essere al fianco delle famiglie. Per questo motivo – spiega – in fase di Bilancio di assestamento il mio gruppo consiliare aveva proposto di istituire la figura del medico scolastico. Una proposta che è stata bocciata senza nemmeno un minimo di discussione, quando adesso pare che vogliano istituire l’infermiere scolastico. Insomma – specifica Degli Angeli – eccoci innanzi all’ennesima girandola di dichiarazioni che, a pochi giorni dalla riapertura di asili nido e scuole, hanno lasciato le famiglie senza la minima istruzione da parte di Regione Lombardia”.

La riapertura dei servizi educativi e scolastici sta rappresentando una delle sfide più importanti. “Una sfida – conclude Degli Angeli – che non potrà esser vinta senza una sana collaborazione di tutte le forze politiche. Con i bambini e con la scuola, che è il cardine della nostra società, non si scherza”, conclude perentorio il consigliere Degli Angeli.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti