Commenta

Lorenzo Gardini (M5S,
candidato sindaco): "Il
rilancio economico del territorio"

Link del programma per tornare a Vivere Viadana https://drive.google.com/file/d/1omfwdu5uFlJJGuTl7fE9N5GjgHxA1LhN/view?usp=drivesdk

VIADANA – Il candidato sindaco Dott. Lorenzo Gardini rilancia alcune proposte avanzate durante il confronto tra i candidati Sindaco organizzato da Confindustria a Viadana Lunedi 14 Settembre.

Per motivi di salute e in via precauzionale, il candidato sindaco è stato sostituito dal consigliere comunale Alessandro Teveri, che ha illustrato la visione del M5S per il rilancio economico del territorio.

Il M5S ha ribadito che In un periodo in cui si stanno ripensando tutti gli stili di vita passati e un futuro in cui non sappiamo come evolveranno smart working, mobilità, stoccaggi, produzioni, le parole d’ordine dell’amministrazione 5 stelle saranno : ascolto, facilitazione e progettazione.

Spiega il candidato sindaco Lorenzo Gardini: “Per la riconversione ecologica, la sburocratizzazione, il miglioramento delle infrastrutture digitale, per le infrastrutture e ogni altra sfida sarà necessario ascoltare tutti i portatori d’interesse per scelte condivise per le quali coinvolgere tutti i livelli amministrativi nazionali. Fondamentale non è pensare all’elezione successiva, ma ad una progettualità e ad una visione lungimirante.

Proprio per questo pensiamo sia fondamentale porre l’attenzione sulle infrastrutture necessarie, sulla realizzazione di un nuovo ponte (di ieri la notizia del senso unico alternato per la manutenzione di un giunto), ultimando la gronda nord e ripensando ad una nuova viabilità nelle frazioni nord. L’obbiettivo è approvare un PGT che identifichi con chiarezza e senza promiscuità, le aree residenziali e quelle produttive migliorando i servizi nelle aree industriali”.

Un tema emerso durante l’incontro è la nuova caserma dei vigili del fuoco che il Candidato sindaco Gardini considera strategica:” Si è parlato poi della nuove caserma dei vigili del fuoco, necessaria per un territorio a rischio idrogeologico, sismico e chimico dove è fondamentale non solo una struttura idonea, ma anche il potenziamento del personale che deve essere fisso e specificatamente addestrato sul territorio, perché ad oggi assistiamo a un turnover oggi è molto elevato. Grazie al lavoro dei nostri rappresentanti in regione e parlamento Fiasconaro e Zolezzi, abbiamo sollecitato da tempo il ministero già pronto a contribuire non appena ricevuto dall’amministrazione un accordo di programma”.

Conclude poi il candidato pentastellato: “Infine abbiamo evidenziato come sia necessario che il nuovo sindaco esca da un isolamento creatosi in questi anni, creando sinergie dell’area Oglio Po. Un comune trainante che si faccia capofila di un territorio che compatto potrà ottenere grandi risultati.Noi ci siamo e abbiamo le mani libere per cambiare tutto e fare scelte coraggiose”.

Link del programma per tornare a Vivere Viadana https://drive.google.com/file/d/1omfwdu5uFlJJGuTl7fE9N5GjgHxA1LhN/view?usp=drivesdk

redazione@oglioponews.it

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti