Commenta

Brescello, gli uomini del
comandante Regni intercettano
banda pronta a colpire

Le due pattuglie che erano in zona sono arrivate quasi immediatamente sul posto. L'auto è riuscita a fuggire, inseguita dagli uomini dell'Arma. Vistisi spacciati i malfattori, fuggiti in direzione Sorbolo, hanno abbandonato l'auto

BRESCELLO – Potrebbe essere la banda degli assalti ai bancomat quella intercettata questa notte, poco dopo le 3 a Lentigione di Brescello da due pattuglie dei Carabinieri (Poviglio e Brescello) della Compagnia di Guastalla sotto il comando del comandante Luigi Regni. L’auto, una Giulietta, era stata notata da una persona che ne ha dato immediatamente segnalazione mentre armeggiava nei pressi di un furgone. Le due pattuglie che erano in zona sono arrivate quasi immediatamente sul posto. L’auto è riuscita a fuggire, inseguita dagli uomini dell’Arma. Vistisi spacciati i malfattori, scappati in direzione Sorbolo, hanno abbandonato l’auto a Lentigione fuggendo a piedi nel buio della notte.

A bordo del mezzo (risultato rubato a Due Ville, in provincia di Vicenza) un arsenale di arnesi da scasso, compreso un martello pneumatico ed una batteria, che hanno subito fatto pensare alla banda dei bancomat. Una banda organizzata e ben fornita insomma, pronta a colpire. L’auto è adesso a disposizione dei carabinieri che stanno effettuando tutti i rilievi di rito a caccia di tracce che possano portare all’identificazione degli uomini a bordo.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti