Cronaca
Commenta

Palazzetto in zona Santa Maria? Spuntano le encicliche ambientaliste di Papa Francesco

Il tema è caldo, insomma, come lo era quello del Piano Urbano del Traffico che doveva tagliare alcuni alberi presso il parco del Romani per rivedere l’impianto viabilistico: per questo motivo a metà settembre 2019 spuntarono le encicliche al Romani. Le stesse comparse ora vicino a Santa Maria.

CASALMAGGIORE – Praticamente un anno fa, la stessa azione. In quel caso ancora più evidente e clamorosa, perché i libri spuntarono in grande numero al parco del polo scolastico Romani di Casalmaggiore. Stavolta i volumi sono qualcuno meno ma si tratta ancora una volta di copie dell’enciclica Laudato Si’ di Papa Francesco. Quale è la connessione tra Polo Romani e la nuova zona in cui l’enciclica è stata appesa, ossia l’appezzamento vicino alla chiesa di Santa Maria e alla scuola elementare Marconi? Una forma di protesta, ambientalista nei principi come è del resto la stessa enciclica papale, per opporsi a una decisione presa dall’amministrazione, che peraltro avrebbe potuto fare capolino per la prima volta in consiglio comunale lunedì sera a Casalmaggiore. In realtà il punto all’ordine del giorno relativo alla gestione dell’area Pip Crocette – dove dovrebbe arrivare un nuovo supermercato – sarà discusso in una prossima seduta del consesso cittadino. In quella occasione la minoranza di Casalmaggiore la Nostra Casa esporrà il proprio pensiero che va in generale contro il consumo di suolo, dunque ecco che arrivare a parlare del palazzetto non costituirebbe un fuoriprogramma o una sorpresa in tal senso.

Come noto, la necessità di un nuovo palazzetto a Casalmaggiore è evidenziata dalla congestione degli spazi dei quali le società sportive, cresciute rispetto agli anni ’80 quando la Baslenga venne costruita, hanno oggi estremo bisogno. L’opinione pubblica è però divisa sulla collocazione della struttura: che non dovrebbe sorgere, secondo alcuni, in una zona vicina alla golena e ad un’area che, con le scuole a pochi metri, potrebbe piuttosto essere rilanciata nel segno del verde e non del cemento. Va detto che già con la giunta guidata da Luciano Toscani quell’area venne destinata a servizi nel PGR e la successiva amministrazione guidata da Claudio Silla aveva confermato di voler destinare quella zona alla struttura sportiva. Il tema è caldo, insomma, come lo era quello del Piano Urbano del Traffico che doveva portare a tagliare alcuni alberi presso il parco del Romani per rivedere l’impianto viabilistico: per questo motivo a metà settembre 2019 spuntarono le encicliche al Romani. Le stesse comparse ora vicino a Santa Maria.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti