Ultim'ora
Commenta

Allerta Lockdown,
Degli Angeli (M5S)
ha presentato una mozione urgente

Approvata Mozione M5S. Al centro le visite intramoenia al solo costo del ticket, per garantire liste di attesa più brevi. Degli Angeli (M5S Lombardia): “Bisogna mettere in campo ogni sforzo possibile, per tutelare la salute e scongiurare un secondo lockdown”

Il Movimento 5 Stelle, durante la seduta consiliare di oggi, martedì 20 ottobre, ha presentato una mozione urgente circa le misure anti Covid. Esito approvato. “Regione Lombardia – commenta il consigliere regionale M5S Lombardia Marco Degli Angeli – ha accolto in modo favorevole l’invito, rappresentato dal nostro manifesto, a mettere in campo quelle misure di prevenzione e di contenimento della pandemia, volte a scongiurare il rischio di un secondo lockdown generalizzato”.

 

Il primo punto su cui Degli Angeli si focalizza è la questione intramoenia.“Una questione a noi cara – commenta il consigliere – che va nella direzione del rispetto delle linee guida nazionali”. Qualora infatti il servizio pubblico sanitario non riuscisse a rispettare tempistiche di esecuzione celeri per esami ritenuti urgenti, l’idea è quella di far uso della libera professione, al costo di un ticket. “Uno strumento – chiosa Degli Angeli – già previsto dalla legge, ma oggi non viene pubblicizzato abbastanza dalle varie Asst.

 

La mozione del Movimento Cinque Stelle ha invitato la Giunta regionale a mettere in atto risvolti pratici come, ad esempio, potenziare l’utilizzo dell’App Immuni anziché la diffusione e l’ utilizzo dei test rapidi in farmacia, nonché ad elaborare campagne di sensibilizzazione e a palesare l’obbligo di rilevazione temperatura all’ingresso delle scuole. La didattica a distanza e il potenziamento dei trasporti sono stati gli altri punti sui quali la mozione targata 5S ha insistito.

Non è mancata la questione che riguarda il potenziamento delle USCA. “Un punto – precisa il consigliere Degli Angeli – sul quale Regione è ancora terribilmente in ritardo. Lo è nella costruzione di quella prima linea di difesa, ma anche nella gestione e nella prevenzione dell’emergenza, che tra l’altro è già mancata nella prima fase. Un assenza – chiosa perentorio Degli Angeli – che ha purtroppo portato al collasso degli ospedali durante la prima ondata”.

Il consigliere targato M5S insiste quindi su un altro punto: “Dobbiamo poi attivare immediatamente tutti i posti letto di terapia intensiva possibili. Le proiezioni sui dati odierni parlano chiaro: ci saranno circa 800 persone ricoverate fra due settimane. Motivo per il quale dobbiamo arrivare oggi ad averne almeno il doppio: per non paralizzare l’attività degli ospedali, chiamati a trattare non solo pazienti Covid. Arrivare impreparati – conclude il consigliere – e lasciarci travolgere dalla seconda ondata è un qualcosa che non possiamo permetterci”.

 

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti