Ultim'ora
Commenta

Comunità Laudato Sì
Oglio Po, sospeso Vacchiano,
bilancio comunque positivo

L’incontro previsto venerdi 23 ottobre col dott. Giorgio Vacchiano (“La resilienza nel bosco”) sarà quindi rimandato ad una data più propizia

Anche per la Comunità Laudato Si – Oglio Po si sta concludendo il Tempo del Creato, altrimenti denominato mese ECO-VIRTUOSO, iniziato ufficialmente il 1 settembre con la Giornata Mondiale di Preghiera per la Cura del Creato e culminato con la festività di San Francesco del 4 ottobre, dal titolo “Vivere in questo mondo con sobrietà con giustizia e con pietà”.

Per la nostra Comunità è stato un tempo davvero fecondo di interessanti iniziative, declinate in 7 proposte diversificate e complementari, ricche di stimolanti riflessioni, provocazioni ed incontri con personaggi di notevole spessore umano, culturale ed esperienziale che hanno arricchito non solo i componenti della Comunità ma tutti coloro che hanno scelto di partecipare regalandosi emozioni e conoscenze uniche ed imperdibili.

Il percorso formativo inaugurato dal dott. Gianni Tognoni (epidemiologo e Presidente del Comitato Etico dell’Università Bicocca di Milano) con l’intervento sul tema “Corona virus e diritti umani”, che ha aperto squarci inediti sul fronte della salute come diritto umano è poi proseguito con la vivace e colloquiale serata condotta dal pedagogista dott. Johnny Dotti che ha visto la presenza di un folto pubblico e culminato con la variegata Giornata del Creato, svoltasi in quel di Marcaria per festeggiare la nascita di una nuova Comunità Laudato Si, benedetta dal Vescovo di Mantova mons. Marco Busca ed allietata da momenti musicali e conviviali.

Nell’ottica della tutela della salute umana e delle altre forme di vita è intervenuto il dott. Federico Balestreri di Cremona, membro di ISDE (Associazione Italiana Medici per l’Ambiente che fa della prevenzione la propria missione professionale), che ha illustrato, con metodo tecnico-scientifico, i possibili effetti della tecnologia 5G sulla fisiologia umana ed ambientale, con relative potenziali e preoccupanti ripercussioni sulla salute ed integrità degli esseri viventi e sulla conseguente necessità di provvedimenti precauzionali

Dulcis in fundo non potevano mancare gli appuntamenti col mondo delle api, emblematiche vittime del degrado ambientale, svoltisi venerdi e sabato della scorsa settimana alla presenza di Cinzia Scaffidi, docente all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (CN) e dirigente del Centro Studi di Slow Food nonché esperta del mondo delle api e delle loro vicissitudini. L’appuntamento ha visto la partecipazione di numerosi sindaci del comprensorio che si stanno attivando in difesa degli insetti impollinatori per favorire un’agricoltura più sostenibile, rispettosa e salubre per tutti.

A causa del sensibile peggioramento della situazione sanitaria, per rispetto delle persone e delle precauzioni adottate per la limitazione del contagio, la Comunità ha deciso di sospendere gli eventi già programmati entro la fine del mese di ottobre e si riserva di valutare se proporli in modalità telematica (a distanza) per consentire a tutti di poter partecipare in totale sicurezza oppure se rimandarli ad un momento successivo che garantisca maggiore serenità e libertà d’azione.

L’incontro previsto venerdi 23 ottobre col dott. Giorgio Vacchiano (“La resilienza nel bosco”) sarà quindi rimandato ad una data più propizia (ne sarà data opportuna informazione a tempo debito), mentre le eventuali future iniziative da svolgersi a distanza saranno pubblicizzate e dettagliate in seguito.

Il bilancio del percorso intrapreso è risultato comunque positivo e soddisfacente; il filo rosso che ha legato tutti gli incontri si è rivelato essere il valore delle relazioni (non a caso l’Enciclica sottolinea la stretta connessione esistente tra tutti gli esseri viventi): ci auguriamo quindi che questo patrimonio di amicizia e di esperienze condivise non si disperda ma sia generativo di nuove e costruttive relazioni per un gioioso “contagio” che motivi sempre più persone ad impegnarsi per una vita più sana, entusiasmante e feconda.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti