Ultim'ora
Commenta

Dosolo, Circolo Gulliver:
"Spento il cinema con
amarezza, non la passione"

Rispettiamo il nuovo decreto nella speranza che questo serva a migliorare la situazione sanitaria. Da oggi la nostra sala rimarrà chiusa, spente le luci, spento il Cinema, ma non la passione

DOSOLO – Una sala vuota e un provvedimento – quello che chiude cinema e teatri – duro da digerire. Soprattutto per chi, da settimane sta facendo e fa di tutto per attenersi a tutte le disposizioni in essere. La mano del governo è andata giù pesante: lo spettacolo può essere sacrificato, lo sport può essere sacrificato. Ma dietro allo spettacolo e allo sport c’è gente appassionata, gente che lavora e ancor di più gente che ha rispettato tutte le regole. Gente soprattutto che porta a casa lo stipendio.

Il Circolo Gulliver di Dosolo si dice amareggiato. Avevano ricominciato a sperare e ad accennare ad un sorriso dopo i lunghi mesi di stop, avevano riaperto adeguandosi alla normativa con straordinaria metodicità.

“Non si può negare – spiegano – la delusione nel provvedimento ultimo di richiudere i cinema e i teatri. Abbiamo applicato e fatto rispettare tutte le disposizioni e le prescrizioni del protocollo di sicurezza Anticovid per tutelare noi e i nostri spettatori.

Il cinema comunale di Dosolo è stato luogo sicuro dove poter vivere il Cinema. Nelle tre settimane abbiamo accolto numerosi spettatori in modo ordinato, ampliando le serate di proiezione. Al cinema è ritornato un pubblico entusiasta, che ci salutava con fiducia e gratitudine, felice di potersi incontrare in sicurezza assieme in sala. Ieri durante le ultime proiezioni non sono mancate frasi d’incoraggiameto per il futuro, dove non possono mancare la cultura e la socialità.

Rispettiamo il nuovo decreto nella speranza che questo serva a migliorare la situazione sanitaria. Da oggi la nostra sala rimarrà chiusa, spente le luci, spento il Cinema, ma non la passione e le idee che ci animano come associazione culturale di volontariato da 17 anni!

Ringraziamo gli spettatori e l’amministrazione comunale di Dosolo per il sostegno, con l’augurio di poterci rivedere presto”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti