Ultim'ora
Commenta

Settore Vitivinicolo,
ultimi giorni per il bando
a sostegno dell'attività

Gli investimenti finanziati – ricorda Coldiretti Mantova - riguardano la produzione o la commercializzazione dei prodotti vitivinicoli

Coldiretti Mantova informa che scadrà il prossimo 15 novembre il termine per presentare la domanda relativa alla misura “Investimenti” attivata nell’ambito del Piano Nazionale di Sostegno per il settore vitivinicolo. Un comparto che, ricorda Coldiretti Mantova, negli anni è cresciuto tanto nella qualità delle uve quanto in chiave di tecnologie e innovazioni utilzzare.

Il bando concede un sostegno per investimenti materiali e/o immateriali in impianti enologici di trattamento, in infrastrutture vinicole e in strutture e strumenti di commercializzazione del vino, finalizzati a migliorare il rendimento globale dell’impresa e il suo adeguamento alle richieste di mercato e ad aumentarne la competitività.

Gli investimenti finanziati – ricorda Coldiretti Mantova – riguardano la produzione o la commercializzazione dei prodotti vitivinicoli, anche al fine di migliorare i risparmi energetici, l’efficienza energetica globale nonché i trattamenti sostenibili.

L’aiuto viene concesso alle microimprese, piccole e medie imprese che dispongono di unità produttive sul territorio regionale, a imprenditori agricoli singoli o associati, società di persone e capitali esercitanti attività agricola, imprese di trasformazione che utilizzano materia prima di provenienza extra aziendale per più di 2/3, cooperative agricole e cooperative sociali che svolgono prevalentemente attività agricola e che commercializzano e trasformano prevalentemente materia prima dei soci.

Fra gli interventi ammessi, specifica Coldiretti, anche quelli legati alla creazione e aggiornamento di siti internet dedicati all’e-commerce, canale di vendita che è letteralmente esploso durante il primo lockdown e che si mantiene particolarmente vivace.

L’importo complessivo degli interventi ammessi, comprensivo delle eventuali spese generali non può essere superiore a 200.000 euro, pena la non ammissibilità della domanda. Il contributo è concesso in conto capitale ed è pari al 40% della spesa ammissibile effettivamente sostenuta, Iva esclusa.

Per informazioni: gianni.rondelli@coldiretti.it; 0376/375380.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti