Ultim'ora
Commenta

Calvatone, nel canile una
casa temporanea per gli animali
di persone colpite da Covid

Riapre, dopo un periodo di inattività ed i relativi grossi problemi legati ai selvatici (con spostamenti lunghi per poterli portare in qualche struttura disposta a prendersene cura), il CRAS (Centro Recupero Animali Selvatici)
In foto a sinistra Fioretta Poli e a destra Romina Castellani

CALVATONE – In periodo Covid non sono solo le persone a soffrire. A volte capita – ed è capitato – che causa malattia e il fatto che nessuno possa prendersene cura, i nostri amici a 4 zampe restino soli. In pochi sanno però che il canile di Calvatone, in convenzione con i comuni di zona, offre ospitalità gratuita agli animali temporaneamente costretti a stare soli.

“Questo periodo veramente difficile per tutti – spiega Fioretta Poli che insieme alla figlia Romina Castellani gestisce la struttura – può diventare difficile anche per i nostri amici animali e per questo l’Associazione ‘La cuccia e il nido odv’ si rende disponibile ad ospitare gratuitamente cani e gatti di proprietà di persone ammalate o ricoverate presso strutture ospedaliere che in qualche modo non possono temporaneamente occuparsi di loro causa quarantena presso la propria abitazione o ricovero presso strutture ospedaliere. Tutti i Comuni convenzionati con ‘La cuccia e il nido odv’ possono segnalarci casi presenti sul loro territorio di famiglie con animali che possono necessitare di questo nostro aiuto e saremo ben lieti di offrirlo ospitando i loro animali ed occupandocene con ogni cura, finché i proprietari non saranno nuovamente in grado di farlo”.

Per le segnalazioni contattare Fioretta Poli al cell. 3386573658.

Ma questa non è l’unica novità che riguarda la struttura di Calvatone. Riapre, dopo un periodo di inattività ed i relativi grossi problemi legati ai selvatici (con spostamenti lunghi per poterli portare in qualche struttura disposta a prendersene cura), il CRAS (Centro Recupero Animali Selvatici). E’ sempre Fioretta a parlarcene. “Dal 16 novembre scorso è aperto il Centro Recupero Animali Selvatici (CRAS), presente nel nostro Parco, che sarà gestito dalla Associazione N.O.G.E.Z. odv, (Nucleo Operativo Guardie Ecozoofile) distaccamento di Cremona, a cui le persone potranno rivolgersi nel caso di ritrovamento di fauna selvatica”.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti