Ultim'ora
Commenta

Il paradosso d'un'area
verde recuperata per i
bambini (che verrà asfaltata)

I nostri Bambini hanno bisogno di un Parco a fianco della scuola Marconi, del Parco Marconi. Il Palazzetto da 1200 posti a sedere non va fatto qui

CASALMAGGIORE – Il paradosso di un recinto per delimitare un’area verde di utilità ai bimbi del plesso Marconi, area verde che sparirà appena verrà dato il via alla costruzione del Palazzetto. Non è sfuggito a Gian Carlo Simoni (Comitato Salviamo il Parco Marconi) il controsenso di un’area che potrebbe essere utilizzata in altra maniera.

“Casalmaggiore – scrive Simoni – mette una tristezza infinita per come tratta i suoi bambini dentro un recinto come fossero galline d’allevamento. Sono anni che chiedo di trasformare questo terreno in Parco. Eccolo! Siete contenti bambini?!

Siccome serve spazio per farli giocare e quello che hanno non è sufficiente hanno preso delle reti da cantiere edile e delimitato un pezzo di parco, proprio quello dove vogliono erigere quel mostro di cemento che non serve a nessuno.

Questa Pandemia ci sta insegnando che gli ambienti di cui abbiamo bisogno sono gli spazi aperti, verdi, con alberi, non altro cemento e asfalto. Questo modello di sviluppo ci costringe a crescere le nuove generazioni segregate in casa davanti ad un video e quando escono li mettiamo in recinti da pollaio, come fossero in carcere.

I nostri Bambini hanno bisogno di un Parco a fianco della scuola Marconi, del Parco Marconi. Il Palazzetto da 1200 posti a sedere non va fatto qui”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti