Ultim'ora
Commenta

Covid, sono 2.783
le persone in isolamento
sul territorio cremonese

Per chi è in isolamento domiciliare con sospetta o confermata Covid-19 vi sono delle precise indicazioni da parte del ministero: innanzitutto l’obbligo di restare lontani dagli altri familiari, possibilmente in una stanza singola ben ventilata. Vietato, ovviamente, ricevere visite.

Sono 2.783 le persone che risultano attualmente in isolamento in provincia di Cremona per il Covid. Tra questi ci sono i direttamente positivi, le persone in isolamento fiduciario in quanto contatti di positivi e i soggetti rientrati dall’estero. Questi i numeri forniti dall’Asst ValPadana, che raccontano di una situazione ancora piuttosto impegnativa per il territorio, considerando che a livello nazionale i soggetti in isolamento domiciliare positivi al tampone sono oltre 60mila.

Per chi è in isolamento domiciliare con sospetta o confermata Covid-19 vi sono delle precise indicazioni da parte del ministero: innanzitutto l’obbligo di restare lontani dagli altri familiari, possibilmente in una stanza singola ben ventilata. Vietato, ovviamente, ricevere visite. Il malato deve tenere indosso la mascherina o comunque adottare una rigorosa igiene respiratoria e lavare le mani con acqua e sapone o con soluzione idroalcolica ogni volta che si starnutisce o tossisce.

Per i familiari che assistono persone in isolamento domiciliare, è bene evitare qualsiasi avvicinamento al malato se non sia in buona salute o se si soffre di patologie che li possono mettere a rischio. Chi presta l’assistenza deve indossare la mascherina quando si trova nella stessa stanza del malato e dopo ogni contatto con lo stesso deve lavarsi accuratamente le mani con acqua e sapone o con una soluzione idroalcolica. Stoviglie, posate, asciugamani e lenzuola devono essere dedicate esclusivamente alla persona malata. Devono essere lavate spesso con acqua e detersivo a 60/90 °C. Le superfici toccate frequentemente dalla persona malata devono essere pulite e disinfettate ogni giorno. Se la persona malata peggiora o ha difficoltà respiratorie bisogna chiamare immediatamente il 118.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti